Politica

Il primo bilancio Appendino è ammesso "con riserva"

Troppe multe e proventi da operazioni immobiliari. Dovranno essere apportate diverse correzioni

Chiara Appendino

Il bilancio di Chiara Appendino ha ricevuto giudizio "favorevole" dai Revisori dei Conti ma "con riserva". Troppe multe e troppo elevati gli importi degli oneri di urbanizzazione: insomma, la sindaca è stata rimandata e per essere promossa dovrà presentare, con l'aiuto dell'assessore al Bilancio Sergio Rolando, 14 correzioni prescritte dal collegio dei revisori. 

Ed è la prima volta che succede. In particolare si punta il dito sull'utilizzo dei proventi delle multe per la spesa corrente senza avere la certezza di questa entrata. Nel documento si osserva che "nonostante l’utilizzo delle sanzioni del codice della strada sia consentito dalla legge, sarebbe preferibile destinare tali entrate a copertura di spese di analoga natura, di carattere non ripetitivo". 

Inoltre ci si sofferma sugli incassi da operazioni immobiliari ai quali la giunta grillina si è affidata per far quadrare i conti mettendo in evidenza che " l'importo indicato per oneri di urbanizzazione risulta essere superiore alla media degli ultimi esercizi e nonostante l’utilizzo di tali oneri sia consentito dalla normativa, si consiglia di ridurne il possibile l’utilizzo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il primo bilancio Appendino è ammesso "con riserva"

TorinoToday è in caricamento