Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

Beppe Grillo: "Non vado al Salone del Libro, sono un ospite indesiderato"

Ernesto Ferrero aveva detto: "Mi piacerebbe che Grillo parlasse di cose concrete, abbandonando l'insulto e l'invettiva, che non ci appartengono". Grillo non ci sta e annuncia il forfait

Beppe Grillo fa sempre discutere, e anche la sua ultima dichiarazione non farà eccezione.

Il volto più noto del Movimento 5 Stelle scrive: "Il 13 maggio avrei dovuto presentare il mio libro 'Siamo in guerra' al Salone del Libro di Torino a cui ero stato invitato. Il direttore artistico Ernesto Ferrero ha dichiarato ieri alla 'Stampa' che l'invito non è 'ufficiale' e ha puntualizzato che 'Siamo per il confronto libero e rispettoso. Mi piacerebbe che Grillo parlasse di cose concrete, abbandonando l'insulto e l'invettiva, che non ci appartengono".

"Ne prendo atto - conclude Grillo - e non andrò al Salone come ospite indesiderato": lo afferma sul suo blog Beppe Grillo.


SALONE DEL LIBRO 2012

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beppe Grillo: "Non vado al Salone del Libro, sono un ospite indesiderato"

TorinoToday è in caricamento