menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanità: il Piemonte verso l'Azienda Zero, ma il sindacato non è d'accordo

L'assessore Icardi: "Strumento indispensabile di gestione e coordinamento"

Il Piemonte verso la creazione dell'Azienda regionale Zero. Un sorta di 'super azienda sanitaria' che unirà diverse strutture: dalla gestione dell'emergenza avanzata del 118 alle centrali del 112, fino alla programmazione degli acquisti. “Uno strumento importante e indispensabile per la regione - ha detto l'assessore Luigi Icardi a margine della discussione in Commissione Sanità, presieduta da Alessandro Stecco, - per gestire nella maniera più efficace ed efficiente quanto programmato dall’assessorato”.  La proposta di legge, presentata dal gruppo della Lega, primo firmatario il capogruppo Alberto Preioni, è stata appunto illustrata dall’assessore Icardi.

Un organismo di coordinamento

“Il Sistema sanitario regionale – ha spiegato l’assessore – necessita di nuove forze e di un sistema operativo gestionale in grado di realizzare le strategie messe in atto dall’assessorato, a cominciare dalla necessità di far sì che le aziende comunichino con il medesimo software e dispongano di capitoli di spesa uniformi. È una strategia che va al di là dei limiti temporali di questa legislatura e che è destinata a produrre frutti importanti”.

L’Azienda Zero, ha sottolineato l’assessore, “si occuperà di gestire l’attività dei servizi d’emergenza e la programmazione degli acquisti per ottenere economie di scala, coordinerà la gestione dei magazzini, del Dirmei, del Dipartimento di medicina territoriale e lo sviluppo della telemedicina, il monitoraggio dei costi del Sistema sociosanitario regionale, curerà la formazione professionale, la gestione delle liste d’attesa e dei fondi europei”. “Delegando a tutte queste funzioni – ha concluso l’assessore – alla Regione verrà restituita la possibilità di recuperare il pieno controllo dell’attività di programmazione”.

La posizione del sindacato dei medici

Un'idea quella dell'Azienda Zero che non piace e lascia perplessi i vertici del sindacato medico Anaao Assomed: "Azienda Zero prevede una forte deriva verticistica e aziendalistica, che privilegia il management rispetto ai bisogni e che è scollegata dai territori. Azienda Zero gestirà in parte la logistica, in parte l’assistenza clinica del comparto sanità : una mescolanza di attività poco comprensibileCapiamo che probabilmente serva uno strumento che coordini meglio le Asl, che abbia un controllo diretto sulle loro attività. E che questo strumento necessiti di personale giovane, motivato e qualificato. Che adesso nell’Assessorato non c’è",

E allora, suggerisce il sindacato "che si arricchiscano le professionalità dell'assessorato" che, con la creazione dell'Azienda Zero rischierà di non servire più a nulla. Il nuovo organismo rischia insomma di essere un inutile duplicato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento