Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

Reddito di cittadinanza, il covid fa impennare le richieste a Torino: +3,5% in un mese

Appendino: "Dati che fanno male"

Sono 4000, ovvero il 3,5% in più in un mese, le nuove richieste di Reddito di Cittadinanza pervenute tra il 9 giugno e il 7 luglio scorsi nell’area metropolitana di Torino. Un dato che l'emergenza covid non ha fatto che acuire evidenziando una crescente e diffusa situazione di disagio economico. Di queste domande, 2800 (+3,8%) sono state accolte e vanno ad aggiungersi alle oltre 10mila richieste di Reddito di Emergenza.

"Sono dati che fanno male - ha commentato su Facebook la sindaca di Torino, Chiara Appendino - Di questa realtà dobbiamo essere tutti consapevoli perché, in quanto unica comunità, nessuno può pensare di essere immune. Come Città abbiamo fatto e continueremo a fare tutto ciò che è in nostro potere per aiutare chi è in condizioni di sofferenza".

La rete di Torino Solidale, dal punto di vista degli aiuti concreti, da marzo ha sostenuto oltre 15mila famiglie attraverso 11 snodi; l'amministrazione ha scelto poi di tenere aperti i dormitori h24, proprio per aiutare le persone più in difficoltà e di fare agevolazioni attraverso una riduzione dell’IMU per chi decide di affittare un’abitazione con canone a regime concordato.

"Sappiamo bene che la povertà a Torino nasce anche da una epocale crisi dell'occupazione - ha aggiunto la sindaca - . Non si possono risolvere problemi di portata nazionale (e non solo) in mesi o anni, ma si possono fare dei passi in avanti concreti. Come l’area di TNE, dove vedremo nuovi poli industriali, o la Cittadella dell’Aerospazio. Abbiamo visto una Città - ha poi proseguito - che, piano piano, sta tornando ad attrarre imprese. E poi eventi internazionali come le ATP Finals o i futuri cantieri della Metro 2. Ma sono solo degli esempi. C’è ancora tanto, tantissimo da fare e sappiamo quanto sia difficile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza, il covid fa impennare le richieste a Torino: +3,5% in un mese

TorinoToday è in caricamento