Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica

Assolto l’ex city manager Vaciago per il concorso comunale annullato

Per i giudici il "fatto non sussiste". Assolto Cesare Vaciago nel processo in cui era accusato di abuso di ufficio in merito a un concorso del 2010 - annullato dopo un ricorso - per dirigenti comunali

L’ex city manager della Città di Torino, Cesare Vaciago, è stato assolto nel processo che lo vedeva imputato con l’accusa di abuso di ufficio in merito a un concorso del 2010 per dirigenti comunali. “Il fatto non sussiste” per i giudici del Tribunale di Torino che si sono occupati della vicenda per cui l’accusa aveva chiesto una condanna di sei mesi per il non rispetto delle procedure della Commissione esaminatrice dei candidati, presieduta proprio da Vaciago.

Il concorso sopracitato era stato annullato nel dicembre del 2012 dopo la sentenza del Consiglio di Stato che aveva dato ragione ad alcuni ricorrenti che avevano deciso di intraprendere un’azione legale dopo un’esclusione non chiarissima dalla prova orale. “La nomina della Commissione esaminatrice si appalesa illegittima” aveva detto il Consiglio di Stato.

A oltre due anni si chiude così il processo a Vaciago che, dopo aver lasciato l’incarico comunale, è stato nominato Direttore Generale del Padiglione Italia di Expo2015. “Questa è una sentenza giusta, ma resta comunque la pagina più brutta della mia vita professionale - ha commentato l’ex City Manager -. Rimane il grande dolore per i 21 meritevoli che non sono potuti diventare dirigenti del Comune di Torino”.

Soddisfatto dell’esito del processo anche il Presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, che nel 2010 era ancora sindaco di Torino e quel concorso fu uno degli ultimi della sua amministrazione. “L’assoluzione di  Vaciago è una piacevole notizia. Non ho mai avuto dubbi sulla sua serietà e professionalità”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assolto l’ex city manager Vaciago per il concorso comunale annullato

TorinoToday è in caricamento