Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica

Nomine in enti partecipati, approvato il nuovo regolamento

E' stato approvato in Consiglio comunale il nuovo regolamento per le nomine dei rappresentanti della Città presso enti, aziende e istituzioni. Tra le novità: un solo stipendio per chi occupa più camere

Il Consiglio comunale ha approvato la deliberazione relativa al nuovo Regolamento nomine per la designazione e nomina dei rappresentanti della Città presso enti, aziende e istituzioni. Trasparenza e chiarezza dei requisiti sono al centro della delibera approvata. Il nuovo "Regolamento nomine" è stato presentato dai capigruppo di Sel, Michele Curto e di Udc-Alleanza per Torino e Alberto Musy, mentre la conferenza dei capigruppo, prima del voto in aula, ha unanimemente emendato il testo.


Un importante vincolo del regolamento stabilisce, tra l'altro, gli impedimenti alla nomina o designazione, impone un solo stipendio per chi occupa più cariche e impegna il Comune a pubblicare con evidenza, anche sul web, l'elenco delle nomine e designazioni da effettuare nel semestre successivo. Viene chiesto di specificare la denominazione dell'ente e la carica da ricoprire, con descrizione del relativo profilo orientativo delle funzioni, competenze e capacità professionali ritenute utili per svolgere l'incarico, i requisiti richiesti, la data entro la quale presentare la domanda, i compensi spettanti. "Gli indirizzi - commenta Stefano Lo Russo, capogruppo del Pd - sono informati ai principi di trasparenza, promozione del merito e tutela delle pari opportunità. Con questo atto - prosegue Lo Russo - il consiglio svolge pienamente il suo ruolo di controllo e indirizzo sull'operato del sindaco e si assume la responsabilità di consegnare alla Città un'immagine della politica improntata alla serietà e alla limpidezza". (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomine in enti partecipati, approvato il nuovo regolamento

TorinoToday è in caricamento