Martedì, 28 Settembre 2021
Politica

Ruffino (Forza Italia): "No alla competizione tra le scuole"

Sulla mancata apertura di nuove scuole in alcuni comuni piemontesi dice: "Brutto messaggio della Giunta Chiamparino"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

"La scuola pubblica, complessivamente intesa, è un patrimonio di fondamentale importanza per la nostra regione. Per questo motivo, aumentare la competizione tra scuole rischia di essere un messaggio errato e dannoso per tutti”. Lo dichiara la vicepresidente del Consiglio Regionale, Daniela Ruffino (Fi) in merito agli articoli apparsi in questi giorni sulle mancate aperture di nuove scuole in alcuni comuni piemontesi.

Infatti, secondo la vicepresidente del Consiglio Regionale in questi giorni “ la giunta regionale anziché mantenere un doveroso ruolo di mediazione e di rispetto delle parti ha assunto una posizione errata che rischia solo di mettere gli uni contro gli altri e di penalizzare un sistema vitale per il territorio”.

“Per la crescita dell’offerta scolastica – aggiunge Ruffino - servono collaborazione tra le parti e azioni finalizzate a mettere in rete le varie realtà locali. Per questo, soprattutto in un periodo di scarse risorse come quello attuale, verificare la reale necessità e disponibilità di posti prima di procedere alla costruzione di nuovi plessi è una scelta razionale e di buon senso che evita sprechi di denaro inutili”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruffino (Forza Italia): "No alla competizione tra le scuole"

TorinoToday è in caricamento