Politica

Concorso del Comune per dirigenti annullato, vincono i ricorrenti esclusi

Secondo il Consiglio di Stato la Commissione esaminatrice era stata scelta in modo illegittimo. Il concorso, indetto a giugno 2010, sarà da ripetere

Come se non bastasse il delicato momento che l'amministrazione sta attraversando a causa dei tagli e delle casse sempre più in rosso, si aggiunge la mazzata del Consiglio di Stato. Quest'ultimo ha infatti annullato il concorso indetto dal Comune di Torino il 9 giugno 2010, a seguito del quale vennero assunti 15 dirigenti.

Il concorso a cui si riferisce la sentenza è stato uno degli ultimi dell'amministrazione di Sergio Chiamparino. Il Consiglio di Stato ha dato ragione ai ricorrenti che decisero di intraprendere l'azione legale dopo un'esclusione non chiarissima dalla prova orale. La sentenza ha infine chiarito tutto. "La nomina della Commissione esaminatrice - si legge nella sentenza del Consiglio di Stato - si appalesa illegittima". Questo perché il Presidente della stessa, Cesare Vaciago, era stato nominato dalla Giunta comunale e non, come il 'Regolamento Assunzioni' prevede. Sarebbe stato corretto se la Commissione esaminatrice fosse "stata costituita con determinazione dirigenziale" e "precisamente da un Dirigente in veste di Presidente e da due esperti nelle materie in esame".


Come scrive il Comune di Torino in una nota, ora si dovrà procedere con la "ripetizione del concorso". Resta da capire cosa ne sarà degli atti firmati da quelli che possono essere definiti già ex-dirigenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorso del Comune per dirigenti annullato, vincono i ricorrenti esclusi

TorinoToday è in caricamento