Politica

Sì Tav, "le madamine" rimandano la manifestazione del 17 marzo

"Scenderemo in piazza in tantissimi, il 6 aprile"

Le "madamine" durante la manifestazione dei 40mila in piazza Castello

E' stata rimandata la manifestazione "Sì Tav" delle madamine in programma per sabato 17 marzo. L'obiettivo è quello di organizzarne una per bene e possibilmente sempre più partecipata, il mese prossimo. Ad annunciarlo, dopo il lancio dei bandi per la realizzazione della Torino-Lione e il giorno stesso in cui il governatore Sergio Chiamparino ha lanciato la consultazione sull'alta velocità, il comitato "Sì Torino va avanti" e "L'Osservatorio 21" che affermano di voler "essere tantissimi e coinvolgere cittadini, sindacati, associazioni produttive, organizzazioni politiche" che scenderanno in piazza per un "sì definitivo alla Tav". 

Le ormai note organizzatrici delle manifestazioni a favore della Torino-Lione e in generale delle infrastrutture, che hanno portato in piazza in passato 40mila persone, hanno detto di volere “un futuro di sviluppo del Piemonte e dell’Italia, un paese serio, affidabile, in serie A su tutti i tavoli internazionali”
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sì Tav, "le madamine" rimandano la manifestazione del 17 marzo

TorinoToday è in caricamento