Giovedì, 16 Settembre 2021
Politica Barriera di Milano

Contro gli sportelli del Pdl: a Barriera di Milano blitz anarchico

Una trentina di persone ha assalito gli sportelli sociali del Pdl a Torino in zona Barriera di Milano. Il sindaco: "Un atti che non si può tollerare"

Gli sportelli sociali del Pdl in zona Barriera di Milano sono stati presi d'assalto da un gruppo di anarchici. Secondo il consigliere comunale del partito, Maurizio Marrone, sarebbero una trentina le persone che hanno effettuato il blitz. "Hanno distrutto le bacheche esterne e scrivendo slogan antifascisti sui muri, spiegando l'intimidazione con un delirante volantino che parla di guerra tra poveri contro gli immigrati": questa la denuncia di Marrone.

"In realtà - sostiene Marrone - temono il consenso popolare delle nostre lotte sociali, dallo sportello sociale che aiuta i cittadini nelle pratiche burocratiche alla costituzione del comitato Soccorso Tricolore che si sta impegnando contro l'emergenza abitativa dei torinesi con manifestazioni di piazza. Loro invece soffiano solo sulla disperazione degli sfrattati usandoli come scudi per i loro tafferugli di strada, normale che li seguano solo extracomunitari sbandati e siano infastiditi dal nostro attivismo. Non è la prima minaccia che riceviamo, tiriamo dritto sulla nostra strada rafforzati nella convinzione che sia quella giusta".


L'assalto alla sezione Pdl di Barriera di Milano "é un atto violento e di sopraffazione che qualifica chi lo compie e che la città non può tollerare". E' il commento del sindaco Piero Fassino che esprime "solidarietà al gruppo e alle persone vittime dell'aggressione". "E' un atto - prosegue Fassino - che certamente non lascia traccia se non la condanna più ferma di quanti hanno a cuore la democrazia e credono nell'impegno e nel dialogo. Mi auguro che i responsabili vengano individuati e puniti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro gli sportelli del Pdl: a Barriera di Milano blitz anarchico

TorinoToday è in caricamento