Politica

Allarme bomba, Appendino: "Vado avanti, più determinata di prima"

Tanti i messaggi di vicinanza alla sindaca

"Se qualcuno pensa di intimidirmi si sbaglia di grosso. Avanti, più determinata di prima". È questo il messaggio comparso sul profilo Facebook della sindaca Chiara Appendino dopo il trambusto del pomeriggio di lunedì 1 aprile a Palazzo Civico, scatenato dall'arrivo di un pacco bomba a lei indirizzato. Dopo i ringraziamenti per il sostegno dimostrato nei suoi confronti, la prima cittadina ha tenuto a ribadire che quanto è successo non la spaventa e che proseguirà sulla sua strada.

Appendino, sotto scorta dopo aver ricevuto minacce in seguito allo sgombero da parte della polizia, del centro sociale di via Alessandria lo scorso 7 febbraio, si trovava a Palazzo Civico quando il personale addetto alla ricezione della corrispondenza ha individuato il pacco sospetto. Pacco che gli artificieri hanno disinnescato e che con lo strappo, sarebbe potuto esplodere, provocando non pochi danni.

Vicinanza e solidarietà

Tanti i messaggi di solidarietà giunti da tutte le istituzioni alla sindaca Appendino. In primis dal Governo. "Esprimo piena solidarietà alla sindaca di Torino - ha scritto sui social il presidente del Consiglio Giuseppe Conte -, vittima di un gravissimo atto intimidatorio. L'intero governo è al suo fianco. Lo Stato non permetterà che minacce del genere le impediscano di esercitare appieno il suo ruolo."

Vicinanza espressa anche dal vicepremier Luigi Di Maio e dal ministro alle Infrastrutture, Danilo Toninelli. Un messaggio ad Appendino è arrivato inoltre dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi: " Non mollare! Ti sono vicina insieme a tutta Roma. Andate avanti a testa alta e con coraggio – ha scritto – C'è ancora tanto da fare, non abbassiamo lo sguardo!".

Solidarietà anche dal presidente della Regione Sergio Chiamparino: " Piena vicinanza e solidarietà a Chiara Appendino, dopo il gravissimo e vigliacco atto di cui è stata oggetto. Le istituzioni sono unite con fermezza e rigore a difesa della democrazia, non arretreranno di un passo davanti a chi usa la violenza e l'intimidazione".Vicino alla sindaca, tutte le parti politiche di Palazzo Civico che hanno espresso la volontà di "respingere con forza questi violenti attacchi intimidatori".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme bomba, Appendino: "Vado avanti, più determinata di prima"

TorinoToday è in caricamento