Giovedì, 5 Agosto 2021
Politica

Ghiglia: "Motivi della protesta condivisibili, ma condannaniamo le violenze"

L'assessore alla Ricerca e Innovazione della Regione, portavoce piemontese di Fratelli d'Italia, parla a proposito dei moti dei Forconi

Il portavoce piemontese di Fratelli d'Italia, Agostino Ghiglia, esprime "Totale solidarietà ai cittadini e ai commercianti che in questi giorni hanno subito prepotenze, minacce e pesanti disagi da parte di bande di facinorosi", ringraziando anche "le Forze dell'Ordine per i sacrifici e l'encomiabile senso del dovere che, ancora una volta, dimostrano affrontando situazioni estremamente difficile da gestire".

Ghiglia, assessore alla Ricerca e Innovazione in Regione, stigmatizza "con forza ogni tipo di violenza, di coartazione delle libertà individuali, di blocchi", ma al tmpo stesso sottolinea come "i motivi della protesta siano da condividere al 100% perché sono gli stessi che, da mesi, andiamo ripetendo facendo l'opposizione, da Destra, al Governo delle inutili intese".

"In un momento così difficile e delicato - sottolinea Ghiglia - le non scelte del governo Letta-Alfano, i quotidiani compromessi al ribasso, i continui stop and go in materia fiscale e tributaria, l'incertezza sul quando e cosa si pagherà, stanno mettendo in ginocchio non solo le fasce deboli ma impoverendo la ormai ex classe media. Deploriamo e condanniamo le violenze che hanno travagliato Torino in questi giorni e ci auguriamo che per i violenti non vi sia alcuna tolleranza, ma negare i fondamenti veri della protesta, l'angoscia di milioni di giovani e delle loro famiglie, la lotta per la sopravvivenza di centinaia di migliaia di aziende vessate da Equitalia e la povertà crescente sarebbe, questo si, un atteggiamento irresponsabile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ghiglia: "Motivi della protesta condivisibili, ma condannaniamo le violenze"

TorinoToday è in caricamento