Tasse, sconti dal 50 al 100% per i commercianti danneggiati dai cantieri

La Giunta ha approvato le riduzioni per Tari, Cosap e Cimp

Arriva la riduzione delle tasse per i commercianti, artigiani e ambulanti che sono stati danneggiati dalla presenza di cantieri vicini alla loro attività. A deciderlo definitivamente, la Giunta comunale che ha approvato la delibera sulle agevolazioni Tari, Cosap e Cimp proposta dall’assessore al Bilancio e ai Tributi, Sergio Rolando: “Confermando per il 2019 le agevolazioni in aree dove sono tutt’ora in corso lavori per la realizzazione di opere pubbliche e che pagano i disagi legati alla presenza dei cantieri e alle modifiche viarie della zona, l’Amministrazione comunale – sottolinea Sergio Rolando – ha deliberato una misura di riduzione del carico fiscale, con l’obiettivo di contribuire a sostenere quella parte importante del tessuto economico locale costituita dalle piccole imprese artigianali e dalle attività che operano nell’ambito del commercio fisso e di quello ambulante”.

Giusta compensazione

Le riduzioni sono state accordate per compensare, almeno in parte, i disagi arrecati dal proseguimento dei lavori nel cantiere della linea 1 di metropolitana, da quelli per il nuovo collegamento ferroviario della Torino – Ceres e per la realizzazione della pista ciclabile da corso Vittorio Emanuele II a piazza Carducci. Si tratta di agevolazioni - per ciò che concerne la tassa raccolta rifiuti, i canoni relativi alla pubblicità e all’occupazione del suolo pubblico - con abbattimenti che variano dal 50% al 100% del dovuto, in aree i cui cantieri prevedono lavori superiori a sei mesi di durata.

"Un segnale concreto di attenzione e vicinanza da parte della Città  - ha commentato la sindaca Chiara Appendino - , che farà comunque in modo di ridurre al massimo tempi e disagi".

Le aree "agevolate"

Tre le aree di agevolazione per ciò che riguarda la vicinanza agli scavi del cantiere per la prosecuzione dei lavori della linea 1 della Metropolitana. Innanzitutto via Nizza, nel tratto compreso fra via Garessio e via Sommariva inclusa, con le vie traverse al primo incrocio e via Spotorno, nel tratto fra via Garessio e via Millefonti, dove l'agevolazione prevista è pari al 100% tutto l’anno. E sempre via Nizza, nel tratto compreso fra via Sommariva esclusa, fino a corso Maroncelli al primo incrocio (lato numeri pari). Per entrambe le aree l’agevolazione è fissata nella misura del 50% per tutto l’anno.

E poi naturalmente l'area di piazza Bengasi dove l’agevolazione sarà riconosciuta tutto l’anno nella misura del 100%, a favore del commercio fisso e delle attività artigianali. Per il commercio ambulante delocalizzato nella sede provvisoria di via Onorato Vigliani, l’agevolazione è fissata nella misura del 60%, per tutto l’anno.

Agevolazioni del 100% per un anno previste anche per l'area di corso Grosseto Est - quadrilatero compreso fra le vie Sospello, Ala di Stura e civici interni del corso medesimo -, occupata dai lavori per il nuovo collegamento ferroviario Torino-Ceres, e nel tratto di corso Grosseto Ovest, fino al raccordo autostradale. 

Infine, i lavori per la realizzazione della nuova pista ciclabile di via Nizza prevedono l’agevolazione del 50% per la durata di 6 mesi, a favore del commercio fisso, delle attività artigianali e del commercio ambulante, nel tratto di via Nizza da corso Marconi, largo Marconi incluso a Piazza Carducci esclusa, comprese le vie traverse al primo incrocio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Serata di inferno sotto la pioggia in tangenziale: due incidenti, un morto e quattro feriti

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

  • Treno travolge un'auto al passaggio a livello: veicolo trascinato per 50 metri, una persona tra le lamiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento