Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Aeroporto Caselle, Marrone: "Promesse di Fassino cadute una ad una"

"Scalo torinese in picchiata senza ritorno se continuano chiacchiere di centrosinistra senza soluzioni concrete"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

"Il Sindaco Fassino era tornato dall'incontro con i vertici di Alitalia carico di speranze e soprattutto di promesse per Torino... Peccato che abbia incontrato l'ad uscente nell'ultimo giorno di mandato ed il successore nominato dal partner Etihad Cassano abbia smentito tutto o quasi: si salva solo un collegamento per Napoli, mentre per la Calabria e gli altri voli diretti al sud fumata nera in assenza di offerte economiche che non arriveranno, tra la dismissione comunale che ha aperto la strada al declino dell'aeroporto di Caselle al Presidente Chiamparino che ha già chiarito di non voler scucire un centesimo dalle casse regionali, fino alla Geac che esclude di far assorbire lo scalo di Levaldigi da Sagat...

Con il declassamento deciso e confermato dal Ministro Lupi il quadro del killeraggio dell'aeroporto Sandro Pertini ad opera del centrosinistra e' completo - accusa Maurizio Marrone, Capogruppo di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale in Comune di Torino e Regione Piemonte, che commenta le comunicazioni ottenute in Sala Rossa dal Sindaco Fassino <<Ancora oggi abbiamo sentito promettere nuovi vettori con la ormai consueta vaga imprecisione, ma rispetto alle garanzie richieste dalla imprenditoria torinese a partire dalla Unione Industriale, preoccupata delle ripercussioni dell'isolamento aereo di Torino a sud sull'economia cittadina, le chiacchiere stanno a zero, esattamente come le soluzioni concrete di un centrosinistra torinese inadeguato e irresponsabile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto Caselle, Marrone: "Promesse di Fassino cadute una ad una"

TorinoToday è in caricamento