Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica

Consiglio Comunale contro l'acquisto dei 90 nuovi cacciabombardieri

"E’ proprio necessario comprare dozzine di cacciabombardieri da circa 200 milioni di dollari l’uno?" Se lo domanda la Sala Rossa

Il consiglio comunale di Torino si espone contro l'acquisto dei nuovi cacciabombardieri.

E’ proprio necessario comprare dozzine di cacciabombardieri da circa 200 milioni di dollari l’uno, in questa situazione economica? E’ partendo da questa riflessione che la Sala Rossa ha approvato un ordine del giorno sul prospettato acquisto, da parte dell’Italia, di 90 aerei da combattimento JSF- F 35 Lockheed, un modello sulla cui qualità è in corso da tempo un serrato dibattito, con vasta eco mediatica.

Il documento votato ieri in aula sollecita infatti “il governo italiano a verificare la possibilità che l’impegno finanziario relativo al programma pluriennale del sistema d’arma Joint Strike Fighter (JSF), sia contenuto in dimensioni finanziarie compatibili con gli obiettivi di risanamento finanziario dello Stato e con la necessità di dedicare risorse a politiche sociali a di sostegno al lavoro”.

"L’acquisto di un così imponente numero di aerei, secondo i promotori del provvedimento, oltre a non essere consono alle caratteristiche delle missioni militari italiane all’estero - improntate ad una politica di peacekeeping – assorbirebbe importanti risorse economiche in un momento in cui il Paese vive una difficile situazione sociale."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio Comunale contro l'acquisto dei 90 nuovi cacciabombardieri

TorinoToday è in caricamento