Dopo le strisce blu, ecco arrivare in città le "zone gialle"

Le modalità di fruizione

La zona degli ospedali

L’imminente entrata in funzione della sosta a pagamento nell’area degli ospedali, tra corso Spezia e piazza Carducci, aveva mandato in fibrillazione i residenti di quella zona ma anche chi ci lavora.

Adesso Palazzo Civico ha deciso di venire incontro alle istanze dei residenti, creando le “zone gialle”, stalli di sosta riservati categoricamente a chi in quella zona ci vive. Anche se per poterne fruire si dovrà lo stesso avere un abbonamento annuale per la sosta, così come sta avvenendo in centro a Torino.

Per ora nessun ravvedimento sul costo della sosta a pagamento, che sarà di 1 euro l’ora dalle 8.30 alle 19.30, con la riduzione alle 18.30 nelle vie vicine agli ospedali.

Anche se l’assessore Maria Lapietra sta cercando di trovare una soluzione per chi lavora in ospedale, oltre a confermare lo sconto già esistente per fruire del parcheggio Nizza-Carducci.

E novità sono anche previste per i civich che dovranno controllare le auto in sosta nelle zone gialle: smartphone di ultima generazione, dotati di un database interno che determinerà, con la semplice lettura della targa, chi ne avrà diritto e chi no.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • La "deviazione" costa oltre 10mila euro: multato un camionista diretto a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento