Politica Via Carlo Alberto dalla Chiesa, 1

Le migranti del Cas raccolgono le foglie nei viali e nelle piazze alberate

Iniziato il "lavoro di restituzione"

Le migranti al lavoro

Quattro ragazze ospiti del Centro di accoglienza straordinaria (Cas) di via Olmo, due del Kenya e due della Costa d'Avorio, hanno raccolto le foglie cadute a terra nella zona antistante la scuola primaria "Gigi Ghirotti". È l'inizio del “lavoro di restituzione” concordato tra il Comune di Volpiano e l'associazione Nuvola che gestisce l'accoglienza dei 22 migranti presenti in paese.

“Per avviare il progetto partito nella mattinata di giovedì 28 settembre - spiega il sindaco Emanuele De Zuanne - abbiamo dovuto attendere la regolarizzazione della documentazione e la stipula delle necessarie assicurazioni. Proseguiremo con cadenza settimanale nelle piazze e nei viali alberati di Volpiano e per rimuovere i residui del taglio dell'erba nelle aree pavimentate con autobloccanti. In questo modo confermiamo una positiva collaborazione con l'associazione Nuvola”.

Il lavoro viene svolto senza l'impiego di mezzi meccanici, d'intesa con il servizio manutenzione del comune e insieme ai volontari delle associazioni d'arma (carabinieri, bersaglieri e alpini) per garantire la sicurezza della viabilità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le migranti del Cas raccolgono le foglie nei viali e nelle piazze alberate

TorinoToday è in caricamento