menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Beppe Grillo e Chiara Appendino

Beppe Grillo e Chiara Appendino

Olimpiadi Torino 2026: arriva il "sì" di Beppe Grillo: "devono essere sostenibili"

Ora la palla passa ai consiglieri pentastellati

Olimpiadi sì? Olimpiadi no? Mentre sindaci delle “Valli Olimpiche” e Camera di Commercio proseguono, con tanto di studio di pre-fattibilità , arriva il “sì” del guru del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, che ha definito “Torino 2026” “una opportunità. Ovviamente con una Olimpiade sostenibile. Il Movimento raccoglie le sfide e le gestisce in maniera differente rispetto al passato”.

E lo studio di pre-fattibilità già afferma come ci possa essere un risparmio di 1 miliardo di euro rispetto all’edizione del 2006.

E il motto “sostenibilità ambientale ed economica” è stato recepito e fatto proprio anche da Chiara Appendino, che ora dovrà convincere la maggioranza pentastellata in Sala Rossa a votare “sì” e inviare la candidatura al Coni.

Tra le contrarie c’è Deborah Montalbano, appena passata nel Gruppo Misto. Ma potrebbe non essere l’unica. Mentre tra i favorevoli ci sono il capogruppo del Pd, Stefano Lorusso, che invoca “compatezza nel percorso. Bisogna collaborare per realizzare questo sogno”. Osvaldo Napoli (FI) attacca Grillo: “Ora deve essere un comico a dire sì o no alle Olimpiadi invernali. Forza Italia è favorevole e lo diciamo da tempo. Mi lascia perplesso che sia Grillo e non la Appendino a fare un passo del genere, così come mi lascia perplesso che la sindaca debba aspettare una decisione dall’alto e non possa decidere autonomamente”. quando ha ordinato alla sindaca di Roma Virginia Raggi di rifiutare la candidatura per le Olimpiadi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento