rotate-mobile
Politica Pianezza / Via Puccini, 23

Ecco la "Casa della Salute": più servizi per la cittadinanza

Rimarrà aperta 12 ore al giorno

Tra le 45 Case della Salute aperte in tutto il Piemonte, da ieri, martedì 16 gennaio 2018, c’è anche quella di via Puccini a Pianezza.

Una struttura che da tempo seguivano sia l’assessore regionale alla Sanità, Antonio Saitta, sia il direttore dell’Asl To3, Flavio Boraso, che l’hanno addirittura definita "modello virtuoso che verrà preso ad esempio per essere esteso in altre realtà", visto che se ne dovranno aprire altre 32 da qui ai prossimi anni, per un investimento complessivo di 21,6 milioni di euro.

L’obiettivo è quello di avvicinare i servizi sanitari alla popolazione, in particolare alle fasce più deboli ed in difficoltà, come gli anziani, e tutti coloro che, affetti da patologie croniche, hanno necessità di un monitoraggio continuo e di un accesso il più possibile diretto e semplificato ai servizi.

A Pianezza, tra le novità importanti, c’è quella del rimanere aperta 12 ore al giorno, con una fruizione da parte di tutti gli assistiti dell’ambito territoriale, oltre 13.800, seguiti dai 10 medici di famiglia che hanno dato la loro disponibilità a collaborare con l’Asl.

All’interno della struttura è previsto un punto di accoglienza per i servizi sociali curato dal Cissa (Consorzio intercomunale per i servizi socio assistenziali), con la presenza di personale sanitario e sociale esperto.

Entro fine anno è in programma il trasferimento in centro città dei medici di base in una casa ristrutturata dalla Fondazione Bettini Girotto: "Consideriamo questo progetto – commenta il sindaco Antonio Castello - di particolare rilievo ed importanza, per il bene dei nostri concittadini, che d’ora in poi potranno avere servizi senza dover fare chilometri. I parcheggi per i medici? Arriveranno…".

Pianezza Inaugurazione Casa della Salute Gen 2018

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco la "Casa della Salute": più servizi per la cittadinanza

TorinoToday è in caricamento