Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Bonus della Regione per discoteche e attività commerciali: gli importi variano da 500 a 9.500 euro

Gli esercenti potranno presentare domanda fino al 26 ottobre. Per le discoteche i contributi variano in base al numero di accessi consentiti

Dalle 12 di giovedì 14 ottobre 2021 i gestori di discoteche, negozi di abbigliamento al dettaglio, negozi di noleggio di articoli sportivi, guide turistiche e accompagnatori naturalistici potranno presentare online le domande per ottenere i bonus una tantum finalizzati a sostenere la ripresa delle attività a seguito dello stop o dei disagi causati dal periodo di pandemia da coronavirus. 

Secondo il Presidente della Regione e l’Assessore alla Cultura, Commercio e Turismo, questa misura di equità verso le categorie danneggiate, pur non essendo risolutiva dal punto di vista economico serve a mantenere viva la relazione tra la pubblica amministrazione e il tessuto sociale e imprenditoriale fatto di piccole e medie imprese che sono l’ossatura del nostro sistema produttivo. Per questa misura la Regione ha investito 7,8 milioni di cui 1,8 dedicati alle discoteche.

L'ammontare del bonus: gli importi

"I titolari delle discoteche, per accedere al risarcimento, dovranno allegare la licenza all’interno della quale è indicata la capienza del locale aggiornata al 1° marzo 2020. I contributi variano a seconda del numero di accessi consentiti: saranno erogati 2.500 euro per quelli fino a 99 persone; 5.500 euro da 100 a 199; 7.500 euro da 200 a 699. Per i locali con capienza superiore a 700 persone si arriva a 9.500 euro. Le richieste dovranno essere inoltrate telematicamente su piattaforma Sistema Piemonte fino al 26 ottobre alle 12. 
I negozi di noleggio di articoli sportivi e di abbigliamento sportivo riscuoteranno 2.000 euro (sempre una tantum), mentre alle guide turistiche e agli accompagnatori naturalistici saranno assegnati 1.000 euro", spiegano dalla Regione. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus della Regione per discoteche e attività commerciali: gli importi variano da 500 a 9.500 euro

TorinoToday è in caricamento