Wi-Fi gratuito in via Garibaldi: è già attivo il 5G

Grazie a un accordo del Comune con Tim e IgpDecaux

Appendino e Pisano davanti a un impianto pubblicitario che fornisce 5G e Wi-Fi

Torino è sempre più connessa. Sono già infatti attivi, in via Garibaldi, integrate negli impianti pubblicitari, 7 delle 14 small cell previste, che renderanno disponibili per tutti i cittadini i nuovi servizi 5G e il Wi-Fi gratuito lungo la strada. Le antenne radiomobili di nuova generazione sono infatti collegate con 25km di fibra ottica: un risultato possibile grazie all’accordo tra l’amministrazione comunale, Tim e IgpDecaux che permetterà a chiunque transita nella via di accedere a internet in maniera sicura, veloce e semplificata. Per usufruire del servizio sarà sufficiente navigare sull’home page di IgpDecaux per poi accedere al web tramite i social.

Virtual Reality

Grazie poi alla rete mobile di nuova generazione e a una telecamera dedicata posizionata sul posto, il visitatore potrà vivere un’esperienza di Virtual Reality eccezionale. Verrà infatti trasportato nella scena, quindi in via Garibaldi, concedendosi una visita davvero immersiva. 

“Questo è un ulteriore passo verso l’innovazione che diventa tangibile non solo per le aziende ma anche per la cittadinanza - ha dichiarato soddisfatta la sindaca di Torino, Chiara Appendino -. L’amministrazione, che in questo progetto ha fatto squadra con le aziende, crede nell’innovazione tecnologica che diventa un’opportunità da cogliere, per creare lavoro e ampliare i servizi. E per rendere più fruibile e vivibile la città “.

Un servizio in espansione 

In futuro l’amministrazione comunale ha già pensato di espandere il servizio in altre aree pedonali del suolo urbano, proprio per unire digitalizzazione e pedonalizzazione, sfruttando così la connettività di un’area e permettendo a tutti di viverla attraverso un’esperienza innovativa e al contempo di riqualificazione.

“Ormai si vive sempre connessi - ha commentato l’assessora all’Innovazione Paola Pisano - ed è giusto che la città offra luoghi dove poter navigare su internet e usufruire dei vari servizi gratuitamente. Immaginiamo questi luoghi come nuovi posti di incontro , dove poter guardare anche un film o leggere un libro online. Un modo per stare insieme, come si faceva una volta quando si scendeva in piazza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Da domani la strada sarà piena di veleno per i vostri cani" e i residenti insorgono sul web

  • Doppia scossa di terremoto a mezz'ora l'una dall'altra: avvertite dalla popolazione

  • Scontro violento fra auto: i vigili del fuoco estraggono due ragazze dalle lamiere

  • Velocità rilevata con autovelox e telelaser: le vie interessate dai possibili controlli

  • Emergenza smog, tornano le limitazioni strutturali dopo la giornata di sciopero

  • Imprigionato nei meccanismi di una mietitrebbia: tragica morte di un agronomo

Torna su
TorinoToday è in caricamento