Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Appendino: "Nel 2017 avremo 30 milioni in più di spese"

Il commento della sindaca in seguito all'esito della ricognizione da parte della Corte Conti, nel rendiconto 2014

 "Ci saranno 30 milioni in più di spese di cui questa città si dovrà fare carico". Lo ha dichiarato la sindaca Chiara Appendino in seguito all'esito della ricognizione della Corte dei Conti nel rendiconto del Comune di Torino per il 2014, anno in cui era ancora insediata la giunta Fassino.

"La loro mancata correzione - ha sottolineato la Corte dei Conti - potrebbe causare nel tempo una gestione non economica delle risorse ovvero situazione di squilibrio". La prima cittadina, a margine del Congresso di Magistratura Indipendente, ha quindi spiegato che il bilancio previsionale del 2017 dovrà tenere inevitabilmente conto delle criticità rilevate è delle indicazioni della Corte:

"Ad esempio la vicenda dei mutui di infra.to e GTT - ha precisato - che sono stati sostanzialmente indicati come spese incomprimibili e quindi obbligatorie. Quindi dovranno essere finanziate con entrate certe nel 2017. L'audit sui conti del Comune deve continuare, secondo Appendino, "Per verificare quali siano eventuali spese degli anni passati che dovranno essere ricoperte nei prossimi anni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appendino: "Nel 2017 avremo 30 milioni in più di spese"

TorinoToday è in caricamento