Vuoi scoprire se è vero il detto “il Diavolo fa le pentole, ma non i coperchi”?

In arrivo una commedia ricca di sfumature, dove il bianco e il nero si mescolano per creare infiniti toni di grigio

Se parliamo di Paradiso e Inferno, tralasciandone l’aspetto religioso, si pensa a due facce della stessa medaglia.

In effetti, hanno assunto una chiave simbolica generale, andando ad indicare qualcosa di bello e desiderabile contrapposto a qualcos’altro di sgradevole e negativo.

Tutti gli aspetti della vita però, sono costituiti da una scala di grigi, quindi difficilmente si possono separare in “bianco” o “nero” (paradisiaco o infernale, appunto).

Può quindi capitare di lavorare alacremente per un progetto che noi reputiamo positivo e ritrovarci sprofondati in situazioni pessime (del resto, la strada per l’inferno è lastricata di buone intenzioni).
 

In parte, è la vicenda che si svolge in Dolceroma, commedia diretta da Fabio Resinaro, liberamente ispirata al romanzo Dormiremo Da Vecchi di Pino Corrias.

La storia racconta di Andrea Serrano (Lorenzo Richelmy) un aspirante scrittore quasi trentenne, che fa le pulizie in un obitorio per sbarcare il lunario.

Un giorno, però, viene contattato dal rinomato produttore Oscar Martello (Luca Barbareschi), che vuole portare sul grande schermo il suo libro Non finisce qui.

Purtroppo, complici pochi fondi investiti e un regista incompetente (Luca Vecchi), il film risulterà davvero pessimo.

Allora la protagonista, Jacaranda Ponti (Valentina Bellè), su consiglio della sua agente Milly (Iaia Forte), distrugge gli hard disk con il montato del film.

Oscar Martello però, sa che non può fallire: il film deve uscire a qualunque costo.

Intanto il distributore Remo Golia (Armando De Razza) gli fa pesanti pressioni e anche la sua affascinante e facoltosa consorte (Claudia Gerini), incalza che la bancarotta non è un’opzione accettabile.
 

Così, con la collaborazione di Andrea, attuano un diabolico piano: il rapimento da parte della criminalità organizzata della protagonista del film.

L’idea sembra funzionare, nonostante il poliziotto Raul Ventura (Francesco Montanari) si metta sulle tracce di Oscar sospettando una truffa, finché Jacaranda scompare improvvisamente, precipitando la situazione.

Una serie di scelte fatte a fin di bene (più o meno…) conducono i protagonisti in una spirale negativa, portandoli ad un inaspettato epilogo.

Una bittersweet comedy con un interessante cast: Lorenzo Richelmy, Luca Barbareschi, Valentina Bellè,Claudia Gerini, Francesco Montanari, Armando De Razza, Iaia Forte, Alessandro Cremona, Libero De Rienzo,Luca Vecchi.
 

I protagonisti avranno raggiunto il Paradiso, saranno caduti all’Inferno o saranno rimasti in bilico nel limbo?

Per scoprirlo, ci vediamo al cinema il 4 aprile

Nel frattempo, guarda il TRAILER:

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Strage a Rivarolo Canavese: uccide la moglie, il figlio disabile e i suoi due padroni di casa, poi si spara

  • Tragico incidente a Torino Barriera di Milano: auto contro moto, morto un ragazzo

  • Lady Dybala si annoia all'ombra della Mole: "A Torino non c'è molto da fare"

  • Da lunedì 12 aprile 2021 Torino e provincia tornano in zona arancione: le principali novità

  • Dati confortanti: da lunedì 12 aprile 2021 la provincia di Torino è zona arancione

  • Il palazzo residenziale di Torino che si fa notare: il motivo e dove si trova

Torna su
TorinoToday è in caricamento