Stare meglio in modo naturale: le incredibili proprietà dell'Aloe Arborescens

Il naturopata Gianfranco Lanza ci ha parlato di un antinfiammatorio naturale tra i più efficaci, versatili e introvabili in circolazione

Quella dell'Aloe Arborescens è una storia che parte da lontano. È in Brasile, infatti, che Ottavia Ghignone, negli anni '80, l'ha letteralmente scoperta. Mai si sarebbe aspettata che, una specie botanica di Aloe non solo molto bella, ma anche più pregiata della classica Aloe Vera, fosse comunemente chiamata dai locali "bavosa". Eppure, ben presto scoprì che dietro quel nomignolo buffo si nascondeva una pianta veramente eccezionale.

Il passo successivo, quindi, fu di studiarla e scoprirne, negli anni, le diverse proprietà benefiche per il corpo umano, tanto da decidere di importarla in Italia negli anni '90 e fondare un'azienda basata unicamente su tale specie arborea. Ci volle poco per diventare una vera e propria celebrità nei mercati rionali piemontesi, dove Ottavia venne definita "La Regina dell'Aloe". E pensare che a quel tempo ne vendeva solo le foglie e alcuni derivati.

Ma cosa aveva di tanto speciale quella pianta esotica pressoché sconosciuta ai più? Ce l'ha spiegato il figlio di Ottavia, Gianfranco Lanza, oggi noto naturopata e fitoterapeuta. Svilupparono insieme il progetto dell'Aloe Ghignone Superiore che, di fatto, si prefiggeva di salvaguardare la qualità della vita delle persone, migliorando la qualità dell'Aloe stessa, grazie a un particolare processo di lavorazione.

Dalle parole del dottor Lanza abbiamo scoperto che l'Aloe Arborescens possiede caratteristiche antinfiammatorie ad ampio spettro e una capacità di regolarizzare le difese immunitarie dell'organismo, grazie anche alle sue proprietà disintossicanti e depurative. Basti pensare che, oggi, in un momento di criticità pandemica globale, l'Aloe Arborescens viene utilizzata proprio come supporto per elevare il sistema immunitario, grazie alla presenza, nel succo di arboricina, delle cosiddette saponine, sostanze efficacissime contro le infezioni da batteri, microbi e virus.

E proprio la scelta di estrarne il succo, tramite spremitura a freddo e decorticazione a mano, fu ciò che rese "Superiore" l'Aloe Arborescens di Ottavia Ghignone e Gianfranco Lanza. Un processo di lavorazione unico nel suo genere, a seguito del quale il prodotto finale risulta non solo privo di alcol e di aloina (molecola fortemente lassativa e quindi sconsigliata), ma anche privo di effetti collaterali e adatto ai palati più raffinati che esigono un prodotto nettamente più pregiato rispetto a quelli similari presenti sul mercato globale. Questo accade perché i principi attivi dell'Aloe Arborescens agiscono in sinergia, potenziandosi a vicenda e risultando quindi più efficaci e versatili.

03Adv33InterstitialMobile_T-2

Oggi è proprio Gianfranco Lanza a proseguire l'attività di famiglia, selezionando personalmente le foglie più belle e pregiate da piante adulte di addirittura 15 anni di età, per affidarle poi ai laboratori di produzione dell'Aloe Arborescens Superiore, dotati di certificazioni ministeriali. È così che nasce un integratore naturale nettamente più performante della classica Aloe Vera, immunostimolante e disintossicante, assumibile tranquillamente in dosaggi massicci proprio per l'assenza di aloina, anche in individui anziani o iper-medicalizzati.

Questo è uno dei motivi per cui, chiarisce Lanza, non bisogna fidarsi di chi vende singole bottiglie di prodotti similari. Un trattamento efficace si può valutare solo su un medio-lungo periodo grazie all'assunzione di dosaggi importanti che superano le 8-10 bottiglie di prodotto. L'azione dell'Aloe Arborescens Superiore è più ampiamente definibile come antinfiammatorio naturale molto versatile, che ha dato, per fare solo alcuni esempi, ottimi risultati in casi di patologie da colon irritabile, gastrite ed esofagite da reflusso.

L'azienda produce quattro varianti di prodotto a base di Aloe Arborescens Superiore. In funzione delle esigenze del paziente cambiano ovviamente principi attivi e caratteristiche del prodotto. Si tratta in ogni caso di articoli che non si trovano né in farmacia né in erboristeria, ma solo ed esclusivamente sul sito dell'azienda. I prezzi, da alcuni considerati elevati, sono in realtà più che giustificati proprio dal particolare processo di lavorazione completamente naturale cui è sottoposta la pianta in fase di spremitura a freddo e decorticazione manuale.

In compenso basta uno smartphone per ricevere i prodotti comodamente a casa, in tutta Italia, tutto l'anno e in 24 ore. Si può contattare l'azienda sia telefonicamente al numero +39 011 8609125, che tramite Whatsapp al +39 373 8251062 o anche via e-mail, scrivendo all'indirizzo ordini@aloeghignone.com

Particolare importanza viene destinata dall'azienda alla divulgazione e all'informazione, così come all'assistenza post-vendita, grazie alla consulenza gratuita dello stesso naturopata Gianfranco Lanza e del suo team di esperti sempre a disposizione, che ricevono su appuntamento nella sede di Pecetto Torinese o rispondono tramite Whatsapp.

Aloe Arborescens Superiore: per stare meglio in modo naturale.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Terribile tragedia nella notte: uccide il figlio di 11 anni a colpi di pistola e poi si spara

  • Elezioni comunali 2020 a Moncalieri: Montagna trionfa al primo turno

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Incidente mortale in città: a perdere la vita uno scooterista di 30 anni

  • Delirio in tangenziale: si scontrano auto, furgone e tir. Code di dieci chilometri

Torna su
TorinoToday è in caricamento