Il team di lavoro: una grande famiglia

Unione, cooperazione e divisione dei ruoli. Lavorare in team è una fortuna e saperlo fare aiuta a raggiungere gli obiettivi

Un segreto per raggiungere risultati in maniera efficace è circondarsi di un team composto da persone positive. Persone che abbiano un’energia collaborativa e proattiva, che sappiano focalizzare la soluzione prima del problema. In parole povere, una seconda famiglia.

Così come non è semplice ricoprire un ruolo da genitore o da fratello maggiore, anche quello del collega di lavoro talvolta può rivelarsi impegnativo. Dimostrare e ricevere fiducia, accompagnare l’altra persona verso una decisione, ascoltare e confidarsi all’occorrenza. Tutti compiti difficili, ma stimolanti e senza dubbio diretti ad apportare un miglioramento qualitativo, a lavoro e nel mondo. Per questo, un team ben composto e organizzato è sicuramente un punto di forza su cui poter creare prospettive a lungo termine.

Qualità professionali: unione e cooperazione

Lo sa bene Salvatore Christian Parlacino, che tra i valori fondamentali della propria azienda ha indicato, proprio accanto a termini rilevanti come “crescita” e “innovazione” la parola “famiglia”, volendo indicare un senso di unione e di cooperazione che solo in questa è possibile assumere e trasformare in qualità professionale comprovata.

Parlacino è CEO di SpedireAdesso, realtà che da anni aiuta aziende e privati a spedire pacchi, buste e pallet in Italia e nel resto d’Europa in modo sicuro veloce e conveniente, avvalendosi della collaborazione dei più importanti corrieri espressi internazionali. Un piccolo nucleo composto da 15 dipendenti e 7 collaboratori esterni divisi in differenti Team: Amministrazione, Operativi e Assistenza clienti, Ricerca e svilippo, Digital Marketing e Store, che dialogano in questo modo al fine di garantire al cliente un’esperienza unica in termini di qualità e convenienza.

Semplice e comodo

Completa il tutto un’estrema praticità del servizio: si può organizzare in pochi minuti una spedizione in Europa direttamente online, in qualunque momento o luogo (attraverso un pc, smartphone e tablet) evitando quindi di recarsi presso un ufficio postale o una filiale e attendere tempo prezioso.
Ogni spedizione prevede un supporto tempestivo multicanale, assistenza nel disbrigo pratiche e fornitura di tutti i documenti per il trasporto. Ovviamente ogni spedizione è tracciabile, dal ritiro alla consegna, tramite track system digitale. I tempi di consegna non superano i 2 giorni lavorativi.
Entro fine 2021 è prevista l’attuazione dell’App SpedireAdesso, progetto in lavorazione, che consentirà un servizio di spedizione pacchi ancora più veloce e monitorato.

Ambizioni internazionali

L’ambizione è massima: il “Globo terrestre”. Un simbolo, il Planisfero, che riecheggia continuamente sia sul sito che nella sede fisica di SpedireAdesso, in rappresentazione dell’idea di espansione che si vuole prefiggere l’azienda. Attualmente infatti i servizi di SpedireAdesso sono operativi entro i confini europei, ma in futuro, l’obiettivo è di oltrepassare il continente e far approdare l’azienda in continenti come l’America, l’Oceania, per giungere via via in tutto il globo.

Senza ovviamente perdere quella umiltà e fiducia - ben trasmessa anche dal sito dell'azienda, dentro il quale è possibile venire a conoscenza di tutte le informazioni, per esempio come spedire un pacco - cui Parlacino ha sin da subito abituato il suo team di lavoro.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Il Giro d'Italia a Torino sabato 8 maggio: tutte le modifiche della viabilità in città (e i divieti di sosta)

  • Omicidio a Torino Barriera di Milano: uomo ammazza la moglie con otto colpi di pistola

  • Chiusa la Torteria 'disobbediente' di Chivasso: la reazione della titolare

  • Dagli orti ai marciapiedi. Dalle auto ai treni. Chivasso diventa set hard grazie a Chantilly, regina del web

  • Giro d'Italia 2021 a Torino e in provincia, le tappe e il percorso: orari e strade coinvolte

  • Operazione contro la 'ndrangheta nel Torinese: arresti, sequestrati due bar, due società e una tabaccheria

Torna su
TorinoToday è in caricamento