Scienza o magia? Punti di vista! In centro l'installazione delle prospettive

Un insieme di composizioni che a prima vista sembrano astratte per poi rivelare messaggi inaspettati cambiando il punto di vista.

Da stamattina c’è un nuovo passatempo in centro. Tanti i curiosi che hanno iniziato a giocare con questa serie di installazioni che rivelano messaggi di senso compiuto solo se osservate dal giusto punto di osservazione.

Magia? No, è scienza! Le installazioni sono infatti frutto di attenti studi prospettici come evidenziato dalla composizione principale, che appena trovato il giusto angolo di osservazione rivela la frase: “Scienza, non magia”.

Gli amanti delle figure impossibili e dei rompicapi certamente non potranno perdersi questa simpatica attività, soprattutto perché non si hanno notizie in merito a quanto tempo sarà possibile cimentarsi con questa serie di trick ottici.

Per provare a scoprire i messaggi nascosti nelle installazioni fate un salto in Via Lagrange. È un’attività tranquillamente sostenibile anche dai bambini e non ci sono raccomandazioni di sorta di cui tener conto.

Quindi, trovate il giusto punto di vista e buon divertimento!

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Incendio tetto a Torino: colonna di fumo nero sulla città

  • Coronavirus, si amplia la zona rossa in provincia di Torino e Cuneo: da domani estesa ad altri 14 comuni

  • La provincia di Torino è arancione scuro: in più di metà si salvano soltanto i nidi

  • Coronavirus, il messaggio di Simona Ventura: “Giravo con due mascherine, non abbassate la guardia”

  • Spostamenti, amici e parenti, sport e scuola: cosa prevede il nuovo Dpcm in vigore da oggi

  • Piemonte, allarme variante inglese (quasi un campione su due): si valutano altre zone rosse

Torna su
TorinoToday è in caricamento