Partner

Torino, città della prima fibra ottica al mondo

Oggi il capoluogo piemontese garantisce Internet ultraveloce a tutti i cittadini

La strategia europea, ideata qualche anno fa, era quella di estendere la copertura della banda ultra veloce a tutti i cittadini europei entro il 2026. La necessità di questo salto nel futuro è diventata più che mai attuale oggi, alla luce di una pandemia che ha travolto e cambiato il mondo e dove la connessione sempre più veloce e performante sta diventando un bisogno primario. 

Non tutti sanno però che il primo vero impianto in fibra ottica al mondo fu realizzato nel 1977 a Torino. Il collegamento, effettuato dall’allora Sip, permise di sperimentare nuovi – per l’epoca – sistemi di trasmissione digitale. Il 15 settembre di quell’anno fu posato il primo cavo fra due centrali telefoniche, consentendo di effettuare in città alcune simulazioni in una distanza compresa tra 1 e 17 chilometri

Connessione FTTH: velocità e facilità di condivisione dati

Oggi il Comune di Torino può dire di aver raggiunto, per quanto riguarda la connessione FTTH, il 99% delle case in città. Non solo, il collegamento Fiber To The Home, è sempre più disponibile anche nell’area metropolitana, aumentando di recente la copertura del 30%.

Il vantaggio che questa rivoluzione sta comportando non è solamente nei collegamenti tra distanze fino a non troppo tempo fa impensabili, ma specialmente nella possibilità di trasferire e condividere dati con una facilità e velocità assoluta.

È qui che entra in gioco Aruba, società leader nei servizi che riguardano Data center, web hosting, e-mail e domini. Il più grande provider in Italia si inserisce nel mercato della fibra ottica come fornitore, mettendo a disposizione la migliore tecnologia disponibile al servizio degli utenti di Torino. 

La soluzione proposta da Aruba riguarda ovviamente la fibra FTTH, che sfruttando reti in fibra ottica garantisce una minor dispersione del segnale e permette un'ottima stabilità. Inoltre, come già detto in precedenza questa rete garantisce un minor tasso di emissioni inquinanti e utilizza infrastrutture già presenti in modo da non incidere ulteriormente sull’ambiente.

I prezzi per i cittadini e le aziende

La competitività non riguarda soltanto la velocità della fibra, ma anche i prezzi. Per esempio, per i privati che scelgono di adottare una connessione in casa, il canone è di 26,47 euro al mese, con una velocità garantita fino a 1 Gbps in download e di 300 Mbps in upload. Per l'attivazione della linea è previsto l’intervento di un tecnico specializzato e l’assistenza via telefono è valida 24 ore su 24. A tutto ciò, con 2,20 euro al mese si può aggiungere il noleggio del modem Fritz!Box 7530, il quale garantisce un’alta copertura di tutta la casa: tutti i device wireless potranno scambiarsi i dati e comunicare tra loro alla massima velocità.

Per le aziende, la tariffa base è leggermente inferiore (Fibra Aruba a 21,70 euro + IVA al mese). Se si sceglie la soluzione Fibra Aruba Extra, a un prezzo di 24,50 euro + IVA al mese, i servizi inclusi nell’offerta aumentano: oltre all’assistenza prioritaria a tutte le ore del giorno, i professionisti potranno approfittare di sconti fino all’80% su altri prodotti e servizi Aruba dedicati al business, come PEC, Hosting, Fatturazione Elettronica, Firma Digitale e i servizi Cloud.

Anche i privati che volessero usufruire dell'assistenza prioritaria e degli sconti sugli altri servizi Aruba possono attivare la soluzione Fibra Aruba Extra al costo di 29,89€ al mese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, città della prima fibra ottica al mondo

TorinoToday è in caricamento