Coronavirus, ecco il nuovo modello di autocertificazione per gli spostamenti

L'aggiornamento

Immagine di repertorio

E' online il nuovo modello di autocertificazione per gli spostamenti. Lo prevede una circolare inviata ai prefetti dal capo della Polizia, Franco Gabrielli, alla luce del nuovo decreto del presidente del Consiglio pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale e contenente ulteriori misure contro la diffusione del coronavirus.

Il modulo è stato aggiornato per rispettare le ultime normative del Governo, in linea con il decreto firmato il 22 marzo, in cui si predispone la chiusura delle attività produttive non essenziali e si limitano le motivazioni per cui è possibile spostarsi tra diversi comuni.

Il principale cambiamento del Modello, che potete scaricare al seguente indirizzo, è che nelle cause di spostamento dal proprio Comune è stata inclusa la assoluta urgenza.

E' stata anche esclusa l'opzione del "rientro nel proprio domicilio o residenza". 

Non è quindi più consentito spostarsi tra comuni.

Ognuno deve indicare l'indirizzo da cui è iniziato lo spostamento e la destinazione.

Nuovo Autocertificazione per spostamenti: dove scaricarla e come compilarla

In caso di controlli, chi è sprovvisto di autodichiarazione o presenta un modulo con una dichiarazione falsa, può incorrere in diverse multe e sanzioni. La veridicità dell'autodichiarazione, poi, può essere verificata anche con successivi controlli. Se i riscontri saranno negativi, scatta la denuncia per inosservanza di un provvedimento dell'autorità, che prevede l'arresto fino a tre mesi e una multa fino a 206 euro, scatta il reato di "delitti colposi contro la salute pubblica", che prevede da 3 a 12 anni di carcere, e il reato di "epidemia", che in caso di comprovato dolo prevede anche l'ergastolo. Bisogna ricordarsi che le forze dell'ordine sono autorizzate a fermare e controllare chiunque viaggi in strada e sono autorizzate a chiedere quale sia il motivo della presenza al di fuori dalla residenza.

Chi non può scaricare o stampare l'autodichiarazione, può copiare il testo e portare la dichiarazione scritta con sé.

Inoltre, può essere utilizzato lo stesso modulo per chi deve fare sempre lo stesso spostamento (per esempio, il tragitto verso lavoro).

Ecco il modulo scaricabile dal sito del Ministero dell'Interno da scaricare, stampare e compilare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torino, chiude lo storico negozio Ovs. Residenti preoccupati: "Desertificazione commerciale"

  • Mateo è stato ritrovato: era al centro commerciale

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale con 43 casi. Pazienti trasferiti, stop ai ricoveri in un reparto

  • Il casting a Torino della serie tv “L’amica Geniale”, a fine febbraio le riprese

  • Rivoli, va sul balcone e si lancia nel vuoto: morta una donna

  • Faq, tutto sugli spostamenti in zona arancione: seconde case, sport, spesa, visite a amici e parenti

Torna su
TorinoToday è in caricamento