"AMR", Automotoretrò e Automotoracing insieme: scatta una ricchissima edizione 2020

Una festa dedicata ai motori unica in Italia

immagine di repertorio

Automotoretrò e Automotoracing si preparano ad incantare il pubblico. Dal 30 gennaio fino a domenica 2 febbraio, le due rassegne animeranno il Lingotto Fiere e l'Oval di Torino, tra pregiate berline d'epoca e bolidi da rally, performanti supercar e moto per ogni tipo di terreno e tracciato.

Automotoretrò festeggia quest'anno 38 edizioni, mentre per Automotoracing sarà l'edizione numero 11.

"Per la prima volta, - spiega Beppe Gianoglio - abbiamo scelto di raccontare sotto un unico cappello, l’acronimo “AMR”: una scelta strategica volta ancor di più a mescolare le due manifestazioni che condividono la stessa passione per i motori a 360°. AMR è un evento unico nel suo genere, capace di racchiudere vetture storiche e piloti da rally, il mondo del tuning e delle due ruote".

I quattro giorni di fiera sono stati inaugurati da Remo Girone, che ha da poco interpretato sul grande schermo Enzo Ferrari nel film campione d’incassi “Le Mans66-La grande sfida” di James Mangold, al fianco di Matt Damon e Christian Bale.

Automotoretrò 2020: ancora più occasioni, salgono le quotazioni delle 'giovani d'epoca'

Sull’onda del successo dell’edizione 2019, che ha portato centinaia di trattative andate a buon fine nei quattro giorni di fiera, l’area riservata alle auto messe in vendita da privati e commercianti di Automotoretrò è stata ampliata per dare ancora più spazio, nel Padiglione 3, alla vasta scelta di occasioni uniche che vanno dai primi decenni dello scorso secolo a fine Novecento, con una forte presenza di modelli degli Anni ’60-‘70 e di Youngtimer, le "giovani" auto d'epoca, con almeno vent'anni di età, che si apprestano a diventare a tutti gli effetti le storiche di domani".

Tra queste non potevano sicuramente mancare le mitiche Fiat Uno Turbo, Peugeot 205 GTI, Renault 5 GT Turbo, Citroen AX Sport, Y10 Turbo e Opel Corsa GSI. I collezionisti, in particolare i più giovani, apprezzano sempre di più queste auto che vedono le proprie quotazioni in forte ascesa, ma youngtimer sono anche veri e propri miti dell’automobilismo come la Ferrari F40 e la “rivale" Lamborghini Diablo, che insieme ad una rarissima Bugatti EB110, un Honda NSX, la Porsche 911 3.2 Speedster Turbo Look e una Dodge Viper faranno salire invece la “Febbre da supercar”. Infine, nella sezione “Il ritorno delle Spider” non mancheranno esemplari grintosi come BMW Z3 Spider e Coupé M, Mercedes SLK, Honda S2000, Fiat Barchetta, Mercedes SL 60

Automotoretrò 2020: l'occasione per festeggiare compleanni importanti

Questa edizione di Automotoretrò offrirà anche l'occasione per festeggiare i 90 anni di Pininfarina, i 110 anni di Alfa Romeo ed i 70 anni della Lancia Aurelia che sarà in esposizione nello stand del Museo Nazionale dell'Automobile di Torino che dal 30 gennaio al 3 maggio 2020 dedica alla lussuosa berlina la mostra “Lancia Aurelia 1950-2020. Mito senza tempo”.

Il pubblico potrà poi apprezzare anche rarità come una Jaguar Palmer JP1 Sport (stand Scuderia Jaguar Storiche), progettata dall'ex pilota britannico di Formula 1 Jonathan Palmer nel 2003, e la Giannini 500 350 GP (stand Italmotor) in serie limitata da 200 mila euro, un’esuberante e muscolosissima edizione della Fiat 500 con il motore dell’Alfa Romeo 4C, messa a punto dalla Gram Torino Engineering.

Tra le iniziative in programma, da segnalare la rinascita del marchio Martini Racing grazie all’accordo siglato con Sparco per una nuova collezione Heritage: due eccellenze piemontesi che festeggiano il loro connubio proprio ad Automotoretrò sabato 1 febbraio alle ore 15, padrino dell’evento il Campione del Mondo di Rally Miki Biasion.

Automotoracing 2020: la grande sfida tra i più importanti campioni di rally

È la passione per la velocità la regina dell’edizione 2020 di Automotoracing, che rilancia “La Grande Sfida” tra i più importanti campioni di rally di fama internazionale, chiamati a contendersi il Trofeo in un’emozionante gara di velocità sulla pista esterna dell’Oval di Torino. Qui, da giovedì 30 gennaio a domenica 2 febbraio, il mondo delle corse sportive incontrerà quello del tuning per uno spettacolo unico nel suo genere che coinvolgerà ancora una volta i marchi più importanti del settore e decine di piloti.

Supercar dalle alte prestazioni, piccole compatte potenziate ed esagerate fuoriserie da competizione: tra gli stand della fiera - organizzata da Bea Srl in contemporanea ad Automotoretrò - scuderie, costruttori e preparatori esporranno esemplari unici, risultato di un lungo lavoro di ricerca di perfezione tecnica, estetica e performance.

Per il secondo anno gli oltre 1.000 metri di chicane, curve a gomito e rettilinei della pista - studiata per garantire la massima visibilità e uno spettacolo all’ennesima potenza - saranno terreno di battaglia tra otto blasonati piloti di rally a bordo di vetture della classe R5 di ultima generazione e otto campionesse su Peugeot 208 R2B.

All’Oval anche Expo Tuning Torino - la vetrina delle novità stilistiche e delle elaborazioni sportive ed estetiche - sarà presente con 370 vetture frutto del lavoro e del know how di professionisti e amatori che hanno dato vita a veri e propri capolavori di artigianato. Quest’anno il contest “Be Better” premierà le migliori customizzazioni per originalità, qualità e completezza. Non mancheranno poi i test drive con le concessionarie Autostandard e V.Auto che daranno la possibilità di provare in pista e su strada gli ultimi modelli di DS Automobiles e Honda.

Automotoretrò 2020: orari e costo dei biglietti

Orari di apertura
Giovedì 30 gennaio 2020 | 15.00 - 20.00
Venerdì 31 gennaio, sabato 1 e domenica 2 febbraio 2020 | 9.00 - 19.00

Biglietti
20,00 € Anteprima giovedì
16,00 € Intero
15,00 € Intero online
12,00 € Ridotto*
12,00 € Ridotto comitive (minimo 15 persone, da acquistare esclusivamente online)
27,00 € Abbonamento 2 giorni
26,00 € Abbonamento online 2 giorni
40,00 € Abbonamento 3 giorni
39,00 € Abbonamento online 3 giorni

Automotoretrò 2020: come arrivare

  • In auto - Il complesso Lingotto Fiere è dotato di un parcheggio multipiano sotterraneo da ca. 2.000 posti auto, raggiungibile tramite l’entrata di Via Nizza 280. 
  • In treno - Dalla stazione di Torino Porta Nuova, con i bus 1, 18, 35 oppure Linea 1 Metropolitana (fermata: Lingotto); dalla stazione di Torino Porta Susa, con il tram 1 oppure Linea 1 Metropolitana (fermata: Lingotto); dalla stazione Torino Lingotto, con il bus 18 oppure a piedi (ca. 20 min).
  • In metropolitana - Il Lingotto Fiere è in corrispondenza del capolinea Lingotto della Linea 1.
  • In bus - Le linee urbane di superficie che raggiungono il Lingotto Fiere sono l’1, il 18 e il 35.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

  • Normativa anticovid, controlli nelle aree verdi di Torino: sanzionati 16 sportivi

Torna su
TorinoToday è in caricamento