Bici a pedalata assistita e bici elettrica: quali sono le differenze

Facciamo chiarezza

Sono stati confermati, nel Decreto Rilancio, gli incentivi pari al 60% della spesa sostenuta, fino ad un massimo di 500 euro, per acquistare mezzi di mobilità sostenibile. Nello specifico il bonus è valido per monopattini, segway, hoverboard, monowheel e biciclette, anche a pedalata assistita.

Queste ultime, definite e-bike o pedelec, sono tra i mezzi che, con alta probabilità, i torinesi acquisteranno maggiormente approfittando degli incentivi, poiché si prestano più di altri veicoli green alla vita urbana.

Incentivi bici e monopattini: bonus fino a 500 euro nel Decreto Rilancio

Bici a pedalata assistita, le caratteristiche

Le bici a pedalata assistita però non sono da confondere con le bici elettriche. Quali sono le differenze tra i due mezzi?

In entrambi i casi di parla di e-bike, ma è importante fare la distinzione tra e-bike "a pedalata assistita " e "a funzionamento autonomo" (o elettriche appunto).

Quelle a pedalata assistita sono biciclette alle quali è applicato un motore elettrico, con batteria al litio (ricaricabile solitamente a qualunque presa elettrica) e dotate di sensori sui pedali. Questi ultimi, attivando il motore, vanno a codificare la forza della pedalata, sostenendola. Per questo si parla di "pedalata assistita". 

Questo tipo di mezzi ecosostenibili si presentano come classiche biciclette se non si attiva il motore. Azionando quest'ultimo, però, il ciclista viene aiutato a mantenere sempre lo stesso ritmo di pedalata o ad andare più veloce, senza fatica. Le e-bike permettono, inoltre, di regolare la potenza richiesta al motore, grazie ad un piccolo computer di bordo che solitamente si trova sul manubrio.
 
Il costo di una bici a pedalata assistita può variare dalle 400 alle 1400 euro circa. La variazione di prezzo dipende dalle capacità della bicicletta, dalla batteria, dal modello. Sono sul mercato anche e-bike pieghevoli e mountain bike a pedalata assistita per esempio.

Bici elettriche, le caratteristiche

Le bici elettriche, anche definite "speed pedelec", si distinguono dalle bici a pedalata assistita, poiché funzionano soltanto a motore. Non c'è alcuna relazione tra la pedalata e il motore come nelle e-bike, ma sono molto più simili a ciclomotori. Il Codice della Strada colloca, infatti, le bici elettriche nella categoria L1eB come i ciclomotori. Le bici elettriche a funzionamento autonomo, infatti, devono essere guidate indossando il casco e necessitano di assicurazione RC moto, targa, patentino, documenti, specchietto retrovisore e fari di posizione. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Piemonte verso la zona gialla e le regole per le festività natalizie: riepilogo

  • Come cambia il mercato immobiliare di Torino dopo il lockdown: l'analisi quartiere per quartiere

  • Tragedia in ospedale a Torino: paziente si uccide gettandosi dal quarto piano

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: cosa bisogna fare per avere i codici e vincere fino a 5 milioni

Torna su
TorinoToday è in caricamento