Decreto Rilancio: bonus bici, bonus per la rottamazione, rimborso abbonamenti lockdown

Per incentivare la mobilità sostenibile

Incentivi alla mobilità sostenibile con mezzi alternativi al trasporto pubblico locale. Il Decreto Rilancio, appena pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, introduce alcuni importanti opportunità anche per tutto il territorio della Città metropolitana di Torino.

Viene, infatti, introdotto il “bonus”, che copre il 60% della spesa sostenuta, per un massimo di 500 euro, per l’acquisto di biciclette anche a pedalata assistita e veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica quali segway, monopattini, hoverboard e mono-ruota. Il buono vale anche per l’uso di servizi di mobilità condivisa (sharing) a uso individuale esclusi quelli con autovetture. 

Sono inoltre previsti bonus per la rottamazione di veicoli ed il diritto ad ottenere dalle aziende di trasporto pubblico locale il rimborso con un voucher e con il prolungamento della durata degli abbonamenti non utilizzati dagli utenti nel periodo del lockdown.

Decreto Rilancio, Bonus bici: come si ottiene

Potranno beneficiare del bonus bici tutti coloro che hanno acquistato il mezzo a partire dal 4 maggio 2020, giorno di inizio della cosiddetta fase 2 dell'emergenza coronavirus, a patto che si risieda in Comuni con più di 50mila abitanti.

Il bonus bici è retroattivo. Come si ottiene il bonus? Le modalità di erogazione del buono sono due. Basterà conservare il documento giustificativo di spesa (fattura) e, non appena sarà online, accedere tramite credenziali Spid (sistema pubblico di identità digitale) sull'applicazione web che è in via di predisposizione da parte del ministero dell'Ambiente e accessibile anche dal suo sito istituzionale. 

In alternativa alla procedura a rimborso - spiega inoltre la nota del Mit - una volta che l'applicazione sarà operativa (entro 60 giorni dalla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale) il buono mobilità potrà essere fruito attraverso un buono spesa digitale che i beneficiari potranno generare sull'applicazione web.

In pratica gli interessati dovranno indicare sulla piattaforma il mezzo o il servizio che intendono acquistare e la piattaforma genererà il buono spesa elettronico da consegnare ai fornitori autorizzati, insieme al saldo a proprio carico, per ritirare il bene o godere del servizio individuato.

Decreto Rilancio, bonus per la rottamazione di veicoli e rimborso abbonamenti non utilizzati durante il lock-down

Gli incentivi si spingono anche oltre per i comuni interessati dalle procedure di infrazione comunitaria per la violazione degli obblighi previsti sulla qualità dell’aria, offrendo la possibilità di ottenere un bonus per la rottamazione di veicoli fino alla classe Euro 3 o motocicli omologati fino alla classe Euro 2 ed Euro 3 a due tempi. Nello specifico si tratta di un bonus fino a 1.500 euro per le auto e fino a 500 euro per le moto.

Questo bonus è spendibile entro i successivi tre anni per acquistare, anche a favore di persone conviventi, biciclette anche a pedalata assistita, monopattini e altri mezzi per la micro-mobilità individuale a propulsione prevalentemente elettrica, abbonamenti al trasporto pubblico locale-regionale, uso di servizi di mobilità condivisa a uso individuale (ed è cumulabile con l’altro bonus da 500 euro).  

Altro elemento di interesse introdotto dal Decreto è il diritto a ottenere dalle aziende di trasporto pubblico locale il rimborso (con un voucher e con il prolungamento della durata) degli abbonamenti non utilizzati dagli utenti nel periodo del lockdown.

“Accogliendo le molte richieste degli utenti” che ci sono pervenute” spiega il consigliere delegato al trasporto pubblico locale della Città metropolitana di Torino Dimitri De Vita “abbiamo sollecitato le aziende che forniscono i servizi del trasporto pubblico sul nostro territorio a individuare un sistema per venire incontro alle richieste di rimborso o sospensione degli abbonamenti dei cittadini. Siamo molto soddisfatti che il Decreto Rilancio faccia chiarezza e confidiamo che nella conversione non vengano stravolti questi indirizzi”.

“Il lockdown nella sua gravità ci ha consentito di immaginare un generale miglioramento ambientale e una mobilità più sostenibile” aggiunge il vicesindaco metropolitano Marco Marocco “è una opportunità per migliorare la qualità della vita sul nostro territorio e di guardare al futuro con fiducia”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Tragico scontro con un camion, morto un automobilista

  • Viviana e il piccolo Gioele sono ancora scomparsi, ma oggi fatti avvistamenti 'importanti'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento