Mercato auto usate in Piemonte, primi segnali di ripresa post lockdown

Torino prima per passaggi di proprietà

immagine di repertorio

Primi segnali di ripresa nel mercato dell’usato dopo il difficilissimo periodo vissuto durante la quarantena. Secondo l’Osservatorio di AutoScout24,  su base dati ACI, in Piemonte nel I semestre 2020, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, i passaggi di proprietà di auto usate sono diminuiti del -34,3% (a livello nazionale è del -30,6%), raggiungendo 82.124 atti. In fase post lockdown arrivano però i primi segnali positivi, con il mese di giugno che ha visto ritornare i passaggi di proprietà nella regione ai livelli dello scorso anno.  Nel I semestre la regione  Piemonte si posiziona al 6° posto in Italia per numerosità.

La classifica delle province per numero di passaggi di proprietà vede in testa Torino con 40.941 atti (-36,5%), seguita da Cuneo con 12.083 (-29,7%), Alessandria con 8.090 (-33,5%), Novara con 6.432 (-35%), Asti con 4.554 (-31,1%), Biella con 3.724 (-33%), Vercelli con 3.248 (-32,5%) e Verbano-Cusio-Ossola con 3.052 (-30%).

Rispetto alla popolazione residente maggiorenne la situazione si trasforma: prima Asti con 251,9 passaggi ogni 10mila abitanti, seguita da Cuneo (248,3), Biella (247,3), Verbano-Cusio-Ossola (226,1), Alessandria (224,4), Vercelli (223,1), Torino (216,1) e Novara (208,9).

Mercato auto usate, primo semestre: cosa cercano i piemontesi

Nell’usato come alimentazione preferita troviamo a pari merito il diesel e il benzina, che riguardano secondo l’ACI rispettivamente il 42,7% e il 42,8% dei passaggi di proprietà totali.

Per quanto attiene le auto ibride ed elettriche si è ancora agli inizi, come attestano sia i dati ACI (solo l’1% dei passaggi di proprietà riguardano auto ibride ed elettriche), sia i dati di AutoScout24 (1,3% delle richieste totali).

Per quanto riguarda i modelli più richiesti in regione vince in assoluto la Volkswagen Golf, ma se si prendono in considerazione solo le vetture “più ecologiche” troviamo tra le ibride la Toyota C-HR e tra le elettriche la Tesla Model S.

Mercato auto usate, primo semestre: quali sono i prezzi medi in Piemonte?

Il prezzo medio di vendita si attesta, in generale, a € 13.400, un dato inferiore alla media nazionale (€14.400). Per acquistare una vettura, tra le province “più care” troviamo al primo posto Biella, con un prezzo medio di € 18.640. Seguono Novara con € 14.200, Asti (€14.010), Alessandria (€13.700), Cuneo (€13.670), Torino (€13.020), Vercelli (€11.180) e Verbano-Cusio-Ossola (€10.750). 

I prezzi salgono se si considerano le vetture usate elettriche (€ 25.840) o ibride (€ 23.950).

L'età media delle vetture in Piemonte rispetto allo scorso anno la situazione è leggermente migliorata, passando da 8,5 anni agli attuali 8 anni.

"La crescita di elettrico e ibrido, spinta dagli incentivi - afferma Sergio Lanfranchi, Centro Studi AutoScout24 - riguarda principalmente il mercato del nuovo, e solo nel futuro prossimo sarà tangibile anche nel mercato dell'usato."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • La "deviazione" costa oltre 10mila euro: multato un camionista diretto a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento