rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Meteo

Meteo in Piemonte: l'anticiclone mette l'inverno in stand by, ma arriva il freddo dalla Russia

Non è escluso un Natale con la neve

Il vortice depressionario che fino a domenica ha interessato l'Italia, portando temperature molto basse e neve in pianura, su Torino e il Piemonte, si è ormai allontanato verso i Balcani, lasciando il posto all'anticiclone di Santa Lucia.

Tempo stabile e valori in rialzo

Fin da ieri, lunedì 13 dicembre, come riferiscono gli esperti di 3BMeteo. com, un campo di alta pressione è in espansione dall'Europa sudoccidentale portando tempo stabile e temperature in aumento anche sulla nostra regione. 

I valori, in questi primi giorni della settimana, soprattutto in quota, sono già saliti, ma nei bassi strati ristagnerà aria più fredda che si genererà con le inversioni termiche tipiche dei regimi anticiclonici e che favorirà, anche oggi, la formazione di foschie e nebbie sulla Val Padana, lungo tutto il corso del Po, localmente persistenti anche di giorno. Temperature stabili, massime tra 9 e 1; minime tra - 1 e - 2. Gelate notturne. 

Da giovedì cambia tutto 

L'anticiclone continuerà ad essere il protagonista per altri giorni ancora, ma già da giovedì, le nebbie e le foschie di questi giorni saranno persistenti per tutta la giornata e il clima sarà più freddo e umido. Le massime non andranno oltre i 10 gradi.

Sul finire della settimana infatti, l'anticiclone si dirigerà verso il Nord Europa causando instabilità e temperature in calo, anche sensibile.

Correnti fredde dalla Russia 

Tra venerdì e il prossimo fine settimana si aprirà uno scenario completamente diverso, caratterizzato da importanti novità. La causa sembrerebbe proprio la migrazione dell'anticiclone verso le latitudini nord europee.

Lungo il suo bordo destro infatti inizierebbero a scorrere correnti fredde settentrionali che dall'Artico e dalla Russia punterebbero dapprima gli stati centro-orientali del Continente, fino al comparto balcanico, poi sull'Adriatico. Se questa tendenza fosse confermata non è escluso che anche l'Italia, o almeno parte di essa, possa venire coinvolta nell'irruzione fredda.

Una situazione che, sebbene difficile dirlo ora con certezza, potrebbe protrarsi fino al Natale e oltre, con freddo ancora più intenso e ulteriori spunti nevosi, anche in pianura e soprattutto al Nordovest. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo in Piemonte: l'anticiclone mette l'inverno in stand by, ma arriva il freddo dalla Russia

TorinoToday è in caricamento