Domenica, 17 Ottobre 2021
Meteo

Meteo, l'inverno non è finito: in vista piogge e gelo siberiano

Attesa una virata verso temperature più rigide

Dopo la sabbia del Sahara, che ha portato nelle scorse ore pioggia e neve rosse e cieli da apocalisse, nei prossimi giorni sul Piemonte e sull'Italia è atteso il freddo siberiano. Ad annunciarlo Edoardo Ferrara, meteorologo di 3B Meteo: 

“Nei prossimi giorni assisteremo a tempo spesso instabile o perturbato sull'Italia, con clima via via più freddo - conferma l'esperto - lunedì risentiremo dei residui effetti della perturbazione di domenica, con ancora qualche pioggia o rovescio specie al Centrosud, mentre tra martedì e giovedì faremo in conti con una nuova perturbazione che riporterà maltempo da ovest verso est. In questa fase avremo anche un calo ulteriore delle temperature, con neve anche a quote medio-basse al Nord e nevicate pure sull'Appennino. Il clima sarà più freddo ma non ancora pienamente invernale: il vero freddo rimarrà per ora relegato sull'Europa nord orientale”. 

Previsioni fino a metà settimana 

Nelle giornate di lunedì 8 e martedì 9 febbraio le condizioni meteo saranno in miglioramento con cielo nuvoloso al mattino ma con ampie schiarite nel corso della giornata. Le temperature sono in calo. Le minime che nell'ultima settimana si erano fatte meno rigide tornano di nuovo di poco al di sopra dello zero. Massime non superiori ai 10-11 gradi.  E verso il fine settimana la colonnina del mercurio potrebbe ancora scendere. Da martedì sera poi, è attesa sul Nordovest una nuova perturbazione proveniente dalla Francia. 

La depressione sarà responsabile di un peggioramento entro sera con piogge e rovesci che rapidamente avanzeranno verso est, compromettendo la stabilità su gran parte delle regioni, specie centro-meridionali. Mercoledì dunque, piogge e rovesci diffusi, specie tra notte e mattino. A seguire graduale miglioramento. Nevicate sulle Alpi dai 700-1000m di quota.  Sono previsti 12.3mm di pioggia. E verrà più freddo: la temperatura massima registrata sarà di 7°C, la minima di 4°C, lo zero termico si attesterà a 945m. I venti saranno al mattino moderati e proverranno da Nord-Nordovest, al pomeriggio deboli e proverranno da Sudovest.

San Valentino al gelo? 

La brusca virata all'inverno più rigido potrebbe arrivare nel week-end di San Valentino “quando gelidi venti da Russia e Siberia (Buran) potrebbero dilagare direttamente sull'Europa centro-orientale. Parte di questa irruzione gelida potrebbe interessare anche l'Italia dalla porta adriatica sotto-forma di assai freddi venti di bora e grecale, portando a un tracollo termico con clima rigido per diversi giorni e soprattutto neve anche in pianura e fin sulle coste. Ancora presto per entrare troppo nel dettaglio - spiega Ferrara -, sia sull'entità del freddo che sulla localizzazione delle eventuali nevicate: tutto dipenderà dall'esatta traiettoria dell'irruzione fredda". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo, l'inverno non è finito: in vista piogge e gelo siberiano

TorinoToday è in caricamento