rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Meteo

Avvio di settimana mite in Piemonte, ma pioggia e freddo sono dietro l'angolo

A Torino, pioggia e neve non si vedono dall'8 dicembre

“Cambia tutto a fine mese, ciclone in arrivo e finalmente la pioggia al Nord”. Edoardo Ferrara di 3Bmeteo.com annuncia che finalmente nei prossimi giorni, torneranno piogge e temporali su gran parte dell'Italia, anche sulle assetate terre del Nord. Con temperature in netto calo, venti forti e neve sia su Alpi che Appennino. Dalle latitudini artiche si sta preparando un affondo di aria fredda che punterà la Penisola Iberica nella prima parte della settimana e attiverà una circolazione di bassa pressione da cui si dipartirà una perturbazione diretta verso l’Italia.

Perturbazione sul Piemonte

Perturbazione che, secondo il meteorologo Lorenzo Badellino, raggiungerà il Piemonte mercoledì favorendo il ritorno di qualche pioggia già dalle primissime ore della giornata, in estensione dalle zone occidentali verso est, mentre in montagna cadrà un po’ di neve dai 1200m/1400m. Non si tratterà di piogge abbondanti, ma sarà quanto meno l’occasione per bagnare i terreni aridi. Nel suo spostamento verso levante favorirà un miglioramento tra il pomeriggio e la sera, con il ritorno di schiarite che daranno luogo ad un giovedì più soleggiato, seppur con un po’ di variabilità nella seconda parte della giornata. Nei giorni successivi nuovi impulsi di instabilità punteranno il Piemonte, con occasione per altre piogge fino alla fine della settimana.

A Torino

Le nubi andranno aumentando nel corso di martedì, anche se si tratterà inizialmente di velature e nubi alte e stratificate che offuscheranno il cielo, ma si compatteranno dalle prime ore di mercoledì dando luogo ad una giornata nuvolosa con deboli piogge o pioviggini fino al mattino, in successivo esaurimento. Caleranno vistosamente le temperature diurne, passando dai 19°C di martedì agli 11°C di mercoledì. Giovedì miglioramento con schiarite anche ampie, clima fresco al primo mattino e minima intorno a 6°C, massime fino a 19°C. Tra il pomeriggio e la sera però aumento della nuvolosità e possibilità di qualche nuovo piovasco. Tempo a tratti instabile e fresco anche a ridosso del prossimo weekend.

 Dopo mesi di latitanza 

 “Dopo mesi di egemonia dell'alta pressione, con solo qualche defaillance soprattutto al Sud, ora la situazione sta per cambiare radicalmente - lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega - correnti artiche dilagheranno sull'Europa centro-settentrionale e successivamente punteranno il Mediterraneo, smantellando letteralmente l'anticiclone e portando finalmente piogge e temporali su gran parte delle assetate terre d'Italia, anche al Nord”. A Torino pioggia e neve non si vedono dall'8 dicembre scorso. 

Piogge, temporali e vento forte

“Prima perturbazione in arrivo il 30-31 marzo” - prosegue Ferrara di 3bmeteo.com - “con piogge e temporali che in questa prima fase colpiranno in modo particolare il versante tirrenico, ma finalmente anche il Nord Italia, sebbene dovrebbero essere coinvolte soprattutto le regioni di Nordest". 

"Inizialmente diverse aree del Nordovest potrebbero infatti vedere poche precipitazioni - spiega ancora - , tuttavia nei primi giorni di aprile un ulteriore affondo artico dovrebbe rinnovare rovesci e temporali più direttamente anche su queste regioni, oltre che sul resto dello Stivale. Il tutto accompagnato da un netto rinforzo dei venti dapprima di Scirocco e Libeccio, poi anche Ponente e Maestrale con raffiche talora superiori ai 70-80km/h su versante tirrenico, Sicilia e Sardegna.”

Freddo e neve 

“Le temperature molto miti di questi giorni diventeranno un ricordo, con ingresso di aria via via più fredda da Nord - avverte inoltre Ferrara - responsabile di un netto calo termico da fine mese, nell'ordine anche di 8-10°C se non oltre in montagna e a partire dalle regioni settentrionali. Contestualmente tornerà a nevicare su Alpi e Appennini dapprima a quote medio-alte, ma con fiocchi non esclusi fin sotto gli 800-1000m nei primi giorni di aprile.”

Siccità risolta ? 

“Dipenderà dalla durata ed estensione delle precipitazioni. Ad oggi si tratta di un cambiamento abbastanza radicale con una fase instabile e piovosa che durerà almeno qualche giorno, quindi una vera e propria boccata d'ossigeno. Tuttavia - concludono da 3bmeteo.com - è presto per capire se davvero verrà risolto il deficit idrico che al momento risulta davvero notevole e che questo episodio, qualora risultasse fine a sé stesso e non seguito da altre piogge, certamente non risolverebbe del tutto”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvio di settimana mite in Piemonte, ma pioggia e freddo sono dietro l'angolo

TorinoToday è in caricamento