menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meteo week-end, in arrivo la sabbia dal Sahara: pioggia e neve si tingeranno di rosso

La perturbazione in arrivo da sabato

Per Torino e provincia la settimana è stata all'insegna della nebbia e del grigiore e nel week-end le previsioni non promettono miglioramenti. Secondo gli esperti di 3BMeteo.it, sabato 6 febbraio un'altra perturbazione raggiungerà le regioni nordoccidentali e darà luogo a un peggioramento. Oltre a innescare un calo delle temperature, porterà pioggia in pianura e nevicate abbondanti in montagna. 

Sabbia dal deserto

Il fronte entrerà in azione progressivamente al Nordovest favorendo le prime nevicate sui settori occidentali piemontesi dai 1500/1700m, con fenomeni che si intensificheranno tra il pomeriggio e la sera e la quota neve che scenderà fin verso i 1200/1400m. Ma la depressione in arrivo dall'Atlantico e dalla Penisola Iberica affonderà le sue radici fin sull'entroterra nordafricano, raggiungendo il Sahara algerino. E' dunque atteso sul Nord Italia e sul Piemonte un ingente carico di sabbia del deserto dal colore rossastro.

Tra sabato e domenica il fenomeno raggiungerà la massima concentrazione, quando la grossa quantità di pulviscolo sahariano, con le piogge legate alla perturbazione, ricadrà al suolo. Anche sulle Alpi, con le nevicate, si potrà assistere al fenomeno della "neve rossa". 

Cosa succede in Piemonte

Daniele Berlusconi, esperto di 3bmeteo: "Il Piemonte durante il weekend sarà interessato da un peggioramento del tempo con il ritorno delle piogge e della neve in montagna. La perturbazione sarà però preceduta da correnti molto miti di estrazione africana che in queste ore stanno portando un clima decisamento anomalo per il periodo, specie al Centro-Sud, dove la colonnina di mercurio è schizzata anche oltre i 20°C con punte di 25°C. In Piemonte, a causa della nuvolosità diffusa, la temperatura rimane più contenuta, ma nel contempo lo zero termico sulle Alpi si è portato fin verso i 2.500-3.000 metri. Le correnti meridionali inoltre, proveniendo direttamente dall'Africa sahariana, trasportano ingenti quantità di sabbia del deserto sul Nord Italia, ma anche oltre, fino all'Europa centro-settentrionale. Il pulviscolo in sospensione in atmosfera si riverserà sui nostri suoli con le precipitazioni previste a partire da sabato sera, sporcando così le superficii esposte. Il maltempo infatti impegnerà la nostra regione per tutta la giornata di domenica con piogge diffuse in pianura e nevicate in montagna a partire dai 1000-1.300 metri (previsti accumuli fino a 30-40 cm nel Verbano-Cusio-Ossola oltre i 1.500 metri). In tal frangente laddove nevicherà si potrà assistere anche allo strano fenomeno della 'neve rossa', ovvero la neve intrisa di particelle di sabbia che farà assumere al manto nevoso e all'atmosfera tinte insolitamente colorate invece del classico candore bianco". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento