rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Meteo

Meteo, piogge e neve sul Piemonte e da metà settimana l'ondata di maltempo si intensifica

Calo netto delle temperature da giovedì

Ancora pioggia questa mattina, martedì 23 novembre, su Torino. La depressione sull'Europa sudoccidentale tenderà ad isolarsi sulla Penisola Iberica e la perturbazione associata che interessa buona parte d'Italia inizierà ad arretrare verso ovest. Ma non mancherà ancora l'instabilità per questa giornata che porterà piogge residue piogge sull'ovest del Piemonte, almeno al mattino, e spruzzate di neve sulle Alpi dai 1500 metri, sebbene con schiarite e condizioni generalmente in miglioramento rispetto alle 24 ore precedenti. 

La saccatura depressionaria, secondo gli esperti di 3Bmeteo.com non è destinata a esaurirsi. Verrà infatti agganciata dal flusso artico che a metà settimana irromperà sull'Europa sudoccidentale. Si metterà così in moto verso est, pilotando una perturbazione che avanzerà verso l'Italia raggiungendola giovedì ed innescando un peggioramento in marcia da ovest verso est che potrà risultare anche intenso sulle regioni più esposte. 

Nuovo peggioramento

Dopo la tregua di mercoledì in cui la giornata su Torino e il Piemonte sarà tendenzialmente all'insegna di schiarite, giovedì peggiorerà al Nord Ovest: attese piogge e rovesci in estensione dalla Liguria. Ancora neve sulle Alpi dai 1100 metri, ma possibili nevicate anche a quote inferiori, fino ai 600 metri nel Cuneese. Sarà anche l'occasione per il ritorno della neve sulle Alpi, anche a quote piuttosto basse su quelle occidentali, mentre i fiocchi potranno fare la loro comparsa fin sull'Appennino centro-settentrionale. Venerdì la perturbazione scorrerà verso i Balcani, ma al suo seguito permarrà un teso flusso occidentale instabile, responsabile di nuovi rovesci sulle regioni tirreniche, anche intensi, in attesa di un affondo artico che nel weekend coinvolgerà anche l'Italia.

Temperature in discesa

Le temperature resteranno stabili fino a mercoledì ma le cose però cominceranno a cambiare da giovedì, quando la saccatura iberica si metterà in movimento verso l'Italia accompagnando un'intensa perturbazione destinata a molte delle nostre regioni. Il fronte sarà alimentato anche da una discesa di correnti artiche verso il centro depressionario, con conseguente diminuzione delle temperature al Nord e sulle regioni tirreniche centro-settentrionali, specialmente nei valori massimi. Il calo termico sarà tale da permettere alla neve di cadere anche a quote piuttosto basse sulle Alpi occidentali, anche sotto i 1000m o addirittura a quote inferiori in Piemonte, tanto non si esclude la comparsa di qualche fiocco fin sulle pianure cuneesi. Le massime passeranno dai 10-11°C ai 5-7°C. E nei giorni successivi, in vista del week-end, le temperature potrebbero scendere ulteriormente.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo, piogge e neve sul Piemonte e da metà settimana l'ondata di maltempo si intensifica

TorinoToday è in caricamento