menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Week-end, è allerta gialla per vento, nubifragi e grandinate: prima neve in montagna

Il Comune si prepara ai possibili allagamenti

È allerta gialla per il maltempo in Piemonte e potrebbe essere anche la fine dell'estate. Le previsioni meteo qualche giorno fa avevano già anticipato instabilità e temporali, ma ora gli esperti di Arpa parlano di forti rovesci e possibili nubifragi, con calo drastico delle temperature. Oggi, venerdì 28 agosto, l'approfondimento di una saccatura nordatlantica sulla Francia convoglierà flussi sudoccidentali di aria umida che determineranno condizioni di tempo perturbato su Torino e l'intera regione fino a domenica, con i fenomeni più intensi soprattutto tra Verbano e Novarese.

Al mattino il cielo si manterrà, sul Torinese, sereno o poco nuvoloso ma a partire dal pomeriggio, sulle zone pedemontane alpine occidentali, sono attesi i primi rovesci in estensione poi in pianura. Fenomeni localmente anche molto forti potranno registrarsi sui settori nordoccidentale e settentrionale. I venti si andranno mano a mano a intensificare e in serata potrebbero verificarsi forti grandinate. Le temperature massime si manterranno per oggi ancora attorno ai 30 gradi, ma domani ci sarà un calo brusco della colonnina di mercurio.

Primi fiocchi in montagna

Sabato, quando ci sarà una più decisa irruzione di aria fredda in quota, si prevede che i temporali diffusi, di intensità piuttosto sostenuta, con fenomeni localmente forti, vento e grandinate, contribuiranno a far scendere le massime fino a 23-24 gradi. Zero termico in calo dagli attuali 4300 mt fino ai 3400 metri. Sempre nella giornata di sabato, in prossimità dei fenomeni più intensi, possibili prime nevicate al di sotto dei 3000 metri. Domenica 30 agosto il tempo sarà ancora instabile con temporali e rovesci diffusi al mattino. Ma i fenomeni saranno in attenuazione al pomeriggio. Zero termico in ulteriore calo, fino a 3100 mt. 

Il Comune previene: pulizia di strade e tombini

E il Comune di Torino si prepara all'allerta diramata dall'Arpa. "La Protezione Civile - si legge sul sito - ha dato corso, come da prassi, alle procedure di allertamento per fronteggiare eventuali criticità che potrebbero verificarsi sul territorio cittadino". E ancora: "Il personale di Amiat ha provveduto alla rimozione di terriccio e fogliame presenti lungo le strade e sulle caditoie stradali, mentre Smat ha effettuato, in via preventiva, la pulizia e il flussaggio - pulizia con un sistema aria-acqua - delle caditoie".

"È stato potenziato il servizio - si legge ancora - nelle zone maggiormente critiche mettendo a disposizione uomini e mezzi, anche in sinergia con Amiat, allo scopo di rendere il più efficiente possibile il sistema di raccolta e drenaggio delle acque meteoriche".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento