Allerta gialla per rovesci e temporali: significativo calo delle temperature

Il livello del Po comincerà a crescere nella serata di domenica

Immagine di repertorio (Foto di Roberto Barranca)

Il transito di un sistema perturbato sul Piemonte porterà rovesci e temporali su gran parte della regione, occasionalmente associati a grandinate e raffiche di vento. Secondo Arpa Pieonte la parte più attiva della perturbazione è attesa per la giornata di domenica 13 maggio, in particolare dal pomeriggio, con temporali forti e piuttosto diffusi. Venti con associate raffiche forti su Alpi Marittime, Liguri ed Appennino.

L’intensificazione delle precipitazioni dal pomeriggio di domenica determinerà un incremento dei livelli idrometrici a partire dai bacini di Maira, Varaita, Pellice e Dora Riparia per poi estendersi ai fiumi delle valli di Lanzo e valle Orco; il livello del Po comincerà a crescere in serata.  

Da segnalare che l'aria fredda associata al minimo causerà un marcato calo della quota dello zero termico il quale, domenica sera, si porterà attorno ai 2000 m, con nevicate sulle Alpi che nella notte scenderanno fino attorno ai 1600-1800 m. Le temperature massime subiranno una diminuzione significativa di 4-5°C già da domani e proseguiranno nel loro calo anche lunedì.
   
Le nuove precipitazioni previste con valori localmente forti, accompagnate da un brusco calo termico e ventilazione sostenuta, determinano un aumento del grado di pericolo valanghe su tutta la regione.

Domenica 13 maggio

Nuvolosità: nubi irregolari al mattino, più consistenti sulle zone montane e pedemontane nordoccidentali; nuvolosità in generale estensione dal pomeriggio, con copertura meno compatta sull'Alessandrino.
Precipitazioni: al mattino rovesci e temporali sparsi, con picchi forti sulle zone occidentali e nel Cuneese; nel pomeriggio fenomeni in generale estensione, più intensi e continui tra torinese biellese, vercellese, e novarese e più sparsi sull'Alessandrino. Q.N. in forte calo fin sui 1600 m a W e sui 2000 m a N alla sera.
Zero termico: in deciso calo fino a 2000 m a ovest e 2400 m ad est in serata.
Venti: da sud a tutte le quote, moderati in montagna e deboli altrove in intensificazione nel pomeriggio; rotazione da est in serata su Alpi e pianure settentrionali. Raffiche forti, su Alpi Marittime, Liguri ed Appennino.
Altri fenomeni: locali grandine e raffiche molto forti in corrispondenza dei temporali più intensi.

Lunedì 14 maggio

Nuvolosità: cielo per lo più nuvoloso con temporanee schiarite sulle pianure orientali.
Precipitazioni: in mattinata ancora moderate su zone montane e pedemontane alpine, deboli altrove; generale attenuazione dei fenomeni dal tardo pomeriggio. Quota neve fino a 1500 m sui rilievi occidentali al mattino e 1800 m altrove.
Zero termico: stazionario sui 2000 m.
Venti: moderati o forti, da est sulle Alpi e da sudest sull'Appennino; deboli o moderati dai quadranti orientali sulle pianure. Generale attenuazione nella seconda parte della giornata.
Altri fenomeni: nulla da segnalare
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento