rotate-mobile
Meteo

Meteo, dopo 110 giorni Torino si è svegliata sotto la pioggia

Torna il freddo in pianura, attesa la neve sui rilievi

Finalmente oggi, mercoledì 30 marzo, la pioggia è arrivata a Torino. Dopo 110 giorni di siccità, il secondo periodo più lungo negli ultimi 65 anni forse potrebbe finalmente interrompersi anche se al momento la perturbazione, che secondo i meteorologi potrebbe intensificarsi nella giornata di venerdì a causa di una depressione proveniente dalle isole britanniche, è blanda. Solo qualche goccia ha bagnato la città al suo risveglio, ma il cielo molto nuvoloso lascia ben sperare per le prossime ore. 

Dopo i fenomeni di instabilità che avranno coinvolto molte delle nostre regioni tra oggi, mercoledì, e domani, giovedì, la giornata di venerdì, secondo gli esperti di 3B Meteo.com, sarà caratterizzata da un minimo secondario che dalla Francia centrale punterà la Costa Azzurra e dal suo centro verranno inviati impulsi instabili destinati principalmente alle nostre regioni settentrionali e tirreniche.

La circolazione depressionaria a carattere freddo che coinvolgerà l'Italia con altri rovesci sparsi, porterà anche al Nord Ovest clima freddo e nevicate a quote anche collinari, sia sulle Alpi che sull'Appennino.

Nei prossimi giorni la neve è attesa fin sotto i 1.000 metri di altitudine mentre è previsto un calo delle temperature, con valori massimi anche sotto i 10 gradi anche in pianura. Ma il sole è dietro l'angolo e la prossima settimana  il termometro dovrebb risalire, anche se nei primi giorni non sono escluse gelate notturne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo, dopo 110 giorni Torino si è svegliata sotto la pioggia

TorinoToday è in caricamento