menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Maltempo, è allerta arancione: piogge intense e vento forte

Aperta H24 la sala operativa della Protezione Civile

Anche oggi, lunedì 29 ottobre, Torino si è svegliata sotto la pioggia battente e almeno per questa giornata le condizioni meteo non tenderanno al miglioramento. Anzi, l’Arpa ha emesso l’allerta arancione per allagamenti, innalzamento dei corsi d’acqua fino al livello di guardia e diffuse frane superficiali sul settore settentrionale della regione. Dopo l’attenuazione di ieri delle precipitazioni, un nuovo impulso di correnti molto intense e umide da sud ha determinato infatti piogge diffuse e persistenti sull’intera regione, con picchi massimi molto forti. Intanto la Regione Piemonte ha aperto la sala operativa della Protezione civile. Sarà attiva in modalità H24 fino al termine dell'ondata di maltempo.

Particolarmente colpite sarà, in queste ore, oltre alle zone del verbano, alto vercellese, novarese e biellese, sarà l’area del canavese dove le piogge saranno a carattere continuo. I fenomeni saranno accompagnati da venti molto forti da sud, sudest che potrebbero determinare anche caduta di alberi, danni alle coperture e disagi alla viabilità. La quota neve sarà al di sopra dei 2000 m e diminuirà solo nella serata di lunedì fino ai 1500-1600m. Dalla tarda serata di oggi i fenomeni tenderanno ad attenuarsi, per poi esaurirsi nella notte, ad eccezione delle zone più settentrionali, dove le piogge si protrarranno fino alla mattina di martedì.

Bollettino ore 13

Il bollettino emesso alle ore 13 da Arpa Piemonte conferma per tutta la giornata di oggi e la mattina di domani l’allerta arancione per piogge, vento e deflusso dei corsi d’acqua nelle zone a nord (Toce, Chiusella, Cervo, Valsesia) e sud-est del Piemonte (Belbo, Bormida, Scrivia). Per il resto del Piemonte rimane l’allerta gialla per piogge diffuse.

La Sala operativa della Protezione civile della Regione Piemonte continua a monitorare la situazione, anche se al momento non sono arrivate segnalazioni di rilievo.

Sul territorio sono aperti i COM (Centri Oerativi Misti) di Biella, Omegna, Verbania, Alessandria, Piovera, Val Lemme, Cassine, Valenza, Tortona, Acqui Terme, Ovada, Castellazzo, Castelnuovo Scrivia, Felizzano, Arquata Scrivia, Alta Val Lemme, ed i COC (Centri Operativi Comunali) di Nizza Monferrato (AT), Vidracco (TO), Gravellona Toce (VB), Ornavasso (VB), Premosello Chiovenda (VB), Riva Valdobbia (VC) e Vocca (VC).

A monitorare il territorio stanno collaborando i volontari di Protezione civile del Coordinamento regionale (102), del Corpo Antincendi boschivi (20), dell’Associazione Nazionale Alpini (9) e della Croce Rossa (7).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento