rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Meteo

Arriva la perturbazione ('mordi e fuggi') per San Valentino: pioggia e neve a quote molto basse

Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com: “L'inverno batte un colpo dopo un lungo letargo”

"L'anticiclone, che per ora ha concesso al più qualche passaggio freddo su adriatiche e sud, si ritirerà finalmente in Atlantico consentendo l'arrivo di una sostanziosa perturbazione atlantica", lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che aggiunge: "Torneranno così le tanto agognate piogge al Nord proprio nel giorno di San Valentino, con precipitazioni a tratti anche abbondanti inizialmente sul Nordovest, in successiva estensione al Nordest. Piogge e rovesci avanzeranno contestualmente sul medio versante tirrenico, per poi interessare in modo sparso anche il resto d'Italia entro martedì 15 febbraio. Il tutto accompagnato da un deciso rinforzo dei venti dapprima di Scirocco e Ponente, poi di Maestrale e Tramontana".

"Al Nord inoltre l'aria sarà sufficientemente fredda da favorire nevicate a quote basse su tutte le Alpi, ma fino in collina sul Nordovest - prosegue Ferrara di 3bmeteo.com -. Non sono esclusi fiocchi a tratti anche in pianura tra basso Piemonte, sudovest Lombardia e sull'entroterra ligure. Neve anche sull'Appennino in calo fin sotto gli 800-1000m entro martedì".

Una perturbazione 'mordi e fuggi'

"Si tratterà tuttavia di un episodio fine a sé stesso, che da solo non risolverà certamente il deficit idrico di cui soffre soprattutto il Nord, per quanto il suo contributo sarà provvidenziale - aggiunge Ferrara di 3bmeteo.com -. Dopo il passaggio di questa perturbazione infatti l'alta pressione tornerà probabilmente con prepotenza sulla scena italiana, con ultime piogge mercoledì e poi stabilità per tutti".

Previsioni del tempo tra venerdì 11 e domenica 13 febbraio

"Prima del passaggio della perturbazione di San Valentino, c'è comunque da segnalare già una maggiore vivacità meteorologica tra venerdì e il weekend, con spiccata variabilità e qualche pioggia sparsa. Le precipitazioni risulteranno comunque assai occasionali e in genere di debole intensità, seguite dall'ingresso di aria decisamente più fredda, in particolare al Nord dove le temperature saranno in netto calo da sabato", concludono da 3bmeteo.com.

Previsioni Piemonte: dettaglio

“Sabato è attesa nuvolosità irregolare con locali deboli precipitazioni a ridosso delle Alpi e sulle zone pedemontane delle province di Verbania, Biella, Torino e Cuneo con fiocchi di neve fino a quote collinari, mentre prevarranno maggiori schiarite sulle Alpi confinali e nel corso del giorno anche in pianura – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Daniele Berlusconi  -. Domenica la giornata sarà in prevalenza soleggiata o con nubi irregolari in transito, ma con clima freddo e gelate diffuse anche in pianura. Lunedì 14 febbraio invece farà il suo ingresso la prima vera perturbazione atlantica organizzata dopo un lungo periodo secco che riporterà precipitazioni più diffuse: stante le basse temperature che saranno presenti, i fenomeni potranno risultare nevosi sino a quote collinari, se non addirittura in pianura specie sulle province di Cuneo, Asti e Alessandria. Rimane ancora un po' di incertezza riguardo i quantitativi, anche se nel complesso non saranno particolarmente abbondanti e molto probabilmente non risolveranno la penuria di acqua e neve sulle nostre Alpi. Transitata la perturbazione di San Valentino, infatti, la tendenza è verso una nuova rimonta dell'anticiclone per un altro periodo in prevalenza asciutto anche nella seconda parte del mese di febbraio.  
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva la perturbazione ('mordi e fuggi') per San Valentino: pioggia e neve a quote molto basse

TorinoToday è in caricamento