Meteo

Piogge intense, allerta gialla in Piemonte: occhi puntati sul Po

Condizioni meteo in miglioramento da mercoledì

È allerta gialla per il maltempo sul Piemonte occidentale, in particolare nelle province di Cuneo e Asti. Se le piogge primaverili interrompono il lungo periodo di siccità che ha colpito la regione, riducendo il grave deficit idrico, portano in questi giorni seri rischi di locali allagamenti e frane. 

A segnalare la situazione il bollettino emesso dall'Arpa - Agenzia Regionale per la protezione ambientale - che sottolinea per la giornata di oggi in particolare, martedì 21 aprile, il rischio idrogeologico nelle vallati torinesi e cuneesi. L'allerta gialla di tipo idraulico riguarda invece prevalentemente la pianura cuneese e la Valle Tanaro. Sorvegliato speciale sarà il fiume Po che rischia la piena poichè già carico della neve sciolta e dell'apporto degli affluenti. A Torino, la zona più a rischio nella giornata di oggi saranno come al solito i Murazzi: altre aree critiche, le zone tra Carignano e Moncalieri. 

Nella parte orientale del Piemonte tuttavia i fenomeni dovrebbero rimanere contenuti anche se la quota neve sui rilievi è destinata ancora a scendere, dagli oltre 2000 metri ai 1700 e sulle Alpi Marittime addirittura fino a 1300 metri. Un deciso miglioramento delle condizioni meteo si avrà a partire solo da domani, mercoledì 22 aprile, in cui farò di nuovo capolino il sole che sarà nuovamente protagonista, con temperature in risalita, per almeno due giorni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piogge intense, allerta gialla in Piemonte: occhi puntati sul Po

TorinoToday è in caricamento