Sole e caldo assicurati, la temperatura massima potrebbe raggiungere anche i 35°C

Quadro generale di bel tempo fino a lunedì  

Immagine di repertorio

Sole su Torino e il Piemonte almeno fino a lunedì, salvo qualche possibile nuvola e conseguente temporale in arrivo in montagna e isolatamente in pianura, sabato sera, specie tra Cuneese, Torinese, nord Piemonte e alto Monferrato.

Le colonnine di mercurio, in generale lieve aumento, si prevedono tra 18.7 e 32.4 gradi centigradi nel fine settimana, con punte che potrebbero arrivare anche a 35°C tra oggi e domani. Il bollettino di previsione delle ondate di calore, riferito a Torino e all’area della Città metropolitana, segna livello 2 (soggetti sensibili o a rischio devono evitare qualsiasi attività fisica all’aperto, soggetti mediamente sensibili devono evitare attività fisica intensa, per i soggetti sani è consigliabile evitare attività fisica) per la giornata di venerdì 5 luglio e livello 1 per i giorni successivi.

Nella seconda parte del weekend correnti più umide e fresche potranno portare qualche temporale in montagna con occasionali sconfinamenti sulle vicine zone pianeggianti, apportando lieve instabilità pomeridiana a ridosso dei rilievi in un contesto in prevalenza soleggiato. La prossima settimana il caldo si smorzerà risultando un po' più gradevole, da lunedì il tempo sarà più stabile con isolati fenomeni nelle ore più calde limitati alle zone montane.

Ondate di calore, azioni messe in atto dall'Asl To3

 L’AslTo3 ha messo in atto una serie di ulteriori interventi per fronteggiare la nuova ondata di caldo prevista nei prossimi giorni. Sul fronte ospedaliero saranno attivati da domani - presso l’Ospedale di Rivoli - 10 posti letto di week surgery (nell’ambito del reparto di chirurgia) per la gestione di eventuali pazienti critici. Anche su Pinerolo in caso di necessità sarà possibile adottare le stesse misure organizzative. Le direzioni degli ospedali di Rivoli e Pinerolo valuteranno l’opportunità di ridurre gli interventi elettivi già programmati per garantire più disponibilità di posti letto per i pazienti fragili. Tali misure saranno calibrate in base alle previsioni meteo.

L’ufficio tecnico è al lavoro per assicurare un’adeguata climatizzazione in tutti gli spazi anche con il supporto aggiuntivo di ventilatori e strumentazioni refrigeranti. Sul territorio è previsto un potenziamento dei servizi per tutti quei pazienti classificati come fragili e che, dunque, necessitano di interventi mirati. In sinergia con i medici di medicina generale è stata infatti pianificata un’ulteriore implementazione dell’assistenza domiciliare programmata per i pazienti più fragili. Insieme al supporto dei medici saranno in prima linea anche gli infermieri di famiglia e di comunità e gli operatori socio sanitari che, con ore supplementari, assicureranno gli interventi di cura e assistenza direttamente a casa dei pazienti.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • Come cambia il mercato immobiliare di Torino dopo il lockdown: l'analisi quartiere per quartiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento