Rottamazione auto: cos'è e dove richiederla

I documenti richiesti

Freepik/lifeofpix

Un’auto nuova. Per tutti è un nuovo inizio: per qualcuno nasce per assecondare un desiderio, per altri è uno stato di necessità, dovuto al fatto che il nostro vecchio veicolo aveva dato proprio tutto quello che poteva dare.

In quel caso, anche se nel tempo libero amate muovervi in bicicletta, mentre vi orientate nella scelta della nuova auto, valutando anche auto elettriche, o modelli a Gpl e metano per risparmiare sulle spese del carburante, dovrete pensare alla rottamazione.

Per legge è necessario rivolgersi a un centro di raccolta autorizzato, ma nel caso in cui si acquisti un'altra auto è sufficiente lasciare il proprio vecchio veicolo al concessionario, che provvederà in autonomia.

Come funziona la rottamazione

Il centro di raccolta o la concessionaria sono obbligati a rottamare il veicolo entro 30 giorni dalla sua consegna, e sono obbligati alla presentazione della richiesta di cancellazione del veicolo al PRA attraverso la presentazione della domanda di cessazione della circolazione per demolizione.

I costi

I costi della rottamazione dipendono sia se la rottamazione avviene a seguito dell'acquisto di un'auto nuova, per cui si può beneficiare di sconti e offerte particolari da parte della concessionaria, sia se la rottamazione è senza nuovo acquisto.

In questo caso, i costi variano a seconda del centro di autodemolizione, se viene effettuata all'ACI, dalla regione di residenza e da comune a comune.

In ogni caso, è importante prestare la massima attenzione al centro di raccolta al quale ci si rivolge, in quanto questo deve essere autorizzato dalla regione e deve rilasciare un certificato al proprietario dell'auto.

In generale, il costo totale per la rottamazione auto può variare dai 70 ai 150 euro.

Documenti necessari

La rottamazione del veicolo consente la sua cancellazione al PRA, e si tratta di un’operazione importante, perché la sola radiazione dal Pubblico Registro Automobilistico consente l'esonero per il proprietario del veicolo dal pagamento del bollo.

Al momento della consegna dell'auto per la rottamazione, il proprietario deve rilasciare questi documenti:

  • carta di circolazione;
  • certificato di proprietà cartaceo;
  • se l'auto è stata ereditata, l'accettazione dell'eredità

fonte foto: freepik/lifeofpix

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

  • Normativa anticovid, controlli nelle aree verdi di Torino: sanzionati 16 sportivi

Torna su
TorinoToday è in caricamento