Patent Box: cos'è e come funziona

Un'agevolazione fiscale

immagine di repertorio

La Patent Box è un sistema di tassazione agevolato sui redditi derivanti dall'utilizzo di alcuni beni immateriali. Questa agevolazione fiscale venne introdotta dalla Legge di stabilità del 2015. L'intento era quello di rendere il mercato italiano maggiormente attrattivo per gli investimenti nazionali ed esteri di lungo termine, tutelando la base imponibile italiana.

La Patent box, infatti, prevede una minore Ires (imposta sul reddito d’impresa) del reddito derivante dall’utilizzo di opere dell'ingegno, di software protetto da copyright, di brevetti industriali, di marchi, di disegni e modelli, nonchè di processi, formule e informazioni relativi ad esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico giuridicamente tutelabili.

Questo regime fiscale infatti:

  • vuole incentivare la collocazione in Italia dei beni immateriali attualmente detenuti all’estero da imprese italiane o estere;
  • vuole incentivare il mantenimento dei beni immateriali in Italia, evitandone la ricollocazione all’estero;
  • vuole favorisce l’investimento in attività di ricerca e sviluppo.

Patent Box: il metodo di calcolo 

Nel 2017, in Piemonte è stato firmato il primo accordo di Patent Box chiuso dall'Agenzia delle Entrate regionale.
L'accordo, firmato con un'azienda operante nel settore agroalimentare, ha definito i metodi e i criteri del calcolo del contributo economico che i beni intangibili forniscono alla produzione del reddito d'impresa.
Gli accordi di Patent Box sono di competenza dell'Agenzia delle entrate regionale quando il fatturato delle imprese è al di sotto dei 300 milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’accordo ha valore per il periodo d’imposta in cui è stata presentata la domanda e per i quattro periodi successivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Terribile tragedia nella notte: uccide il figlio di 11 anni a colpi di pistola e poi si spara

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Omicidio-suicidio: uccide la moglie che si stava separando da lui e poi se stesso

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Elezioni comunali 2020 a Moncalieri: Montagna trionfa al primo turno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento