Imprese

Cos’è la visura camerale

Come si richiede

pressfoto

Volete conoscere la descrizione aggiornata di una determinata impresa? Avete bisogno di valutare lo stato di attività? Potete trovare tutte queste informazioni all'interno della visura camerale, un documento informativo che contiene tutti i dettagli riguardanti un’azienda.

In Italia, infatti, per esercitare un'attività economica sotto forma di impresa, sia individuale che societaria, bisogna essere iscritti al Registro Imprese presso la Camera di Commercio della provincia dove ha sede l'azienda.

Visura camerale: che cosa è e che cosa contiene

La visura camerale contiene tutti i dettagli riguardanti l'impresa iscritta. Nel dettaglio sono riportati:

  • gli aspetti legali e anagrafici dell'impresa;
  • la denominazione;
  • la forma giuridica;
  • la sede legale;
  • il codice fiscale;
  • il tipo di attività svolta;
  • le cariche sociali;
  • gli organi di amministrazione.

Visura camerale: a cosa serve e quando viene richiesta

La visura garantisce l’effettiva esistenza dell’impresa nonché la pubblicità legale di tutti gli atti che la riguardano, permettendo ai cittadini di ottenerne informazioni specifiche e valutarne la solidità.

Conoscere aspetti quali la composizione sociale di un’azienda (i soci), gli amministratori e le cariche sociali permette, inotre, di sapere in anticipo quali sono le persone con cui ci si troverà a lavorare o ad interfacciarsi e i loro rispettivi ruoli.

Visura camerale: le varie tipologie

1) Visura ordinaria: riporta le informazioni anagrafiche, giuridiche, economiche e fiscali di un’impresa, contenute nel Registro Imprese.
2) Visura storica: riassume la storia dell'azienda dalla prima costituzione al momento in cui è stata chiesta la visura.
3) Visura in inglese: la versione in lingua inglese della visura, che viene redatta ad esempio per illustrare la propria attività ad amministrazioni, autorità statali estere o aziende straniere.

Visura camerale: come richiedere la visura della propria impresa

I titolari di un'attività imprenditoriale, o i rappresentanti legali, possono avere gratuitamente la visura camerale della propria impresa.

E' sufficiente essere in possesso di SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o di CNS (Carta Nazionale dei Servizi), strumenti entrambi rilasciati gratuitamente dalle Camere di Commercio e che certificano la propria identità confrontandola con la carica presente nel Registro Imprese.

A questo punto, utilizzando SPID o CNS, per la visura della propria impresa si può accedere direttamente al cosiddetto cassetto digitale dell'imprenditore

Per richiedere invece la visura di un'altra impresa, potete cliccare qui

fonte foto: Freepik/pressfoto

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cos’è la visura camerale

TorinoToday è in caricamento