Passaporto: come chiedere o rinnovare il passaporto a Torino

Tutte le informazioni

Il passaporto è il documento che consente l'ingresso in tutti i Paesi i cui governi sono riconosciuti dalla Repubblica Italiana. La sua durata è di 10 anni e viene concesso a tutti i cittadini, senza distinzioni d'età (ma ci sono regole particolari per i minorenni), tranne a coloro che si trovano in determinate condizioni previste dalla legge (es: mancato assenso della persona che esercita la potestà, restrizione della libertà personale, ecc.).

I passaporti sono connessi al diritto di protezione legale all'estero e al diritto di rientrare nello stato della propria cittadinanza. Di solito contengono:

  • la fotografia del titolare;
  • i suoi dati anagrafici;
  •  la sua firma;
  •  la cittadinanza;
  • altri mezzi di identificazione individuale.

Attualmente in Italia si rilascia il passaporto con microchip elettronico inserito nella copertina.

Gli uffici italiani e stranieri, rilasciano un passaporto di ultima generazione, che prevede foto e firma digitalizzate con impronte digitali in un nuovo tipo di libretto. Le impronte digitali possono essere acquisite solo presso gli uffici della Polizia di Stato anche in tempi differiti rispetto alla presentazione dell'istanza.

Sono esenti dalla firma digitalizzata:

  • Minori di anni 12
  • Analfabeti (documentato con un atto di notorietà)
  • Coloro che presentino una impossibilità fisica accertata e documentata che impedisca l'apposizione della firma.

Passaporto: i documenti da presentare e da chi viene rilasciato
 

Dal 20 maggio 2010 gli attuali modelli in uso di passaporto elettronico sono stati sostituiti dal nuovo libretto a 48 pagine a modello unificato. I passaporti in corso di validità restano utilizzabili fino alla loro data di scadenza.

Per il rilascio del passaporto, oltre alla Domanda è necessario allegare i seguenti documenti:

  • Il modulo stampato della richiesta passaporto (attenzione a scegliere il modulo corretto tra quello per maggiorenni e minorenni);
  • un documento di riconoscimento valido ( n.b. portare con sé, oltre all'originale, anche un fotocopia del documento);
  • 2 foto formato tessera identiche e recenti (chi indossa occhiali da vista può tenerli purché le lenti siano non colorate e la montatura non alteri la fisionomia del volto - inoltre lo sfondo della foto deve essere bianco);
  • La ricevuta del pagamento a mezzo c/c di € 42.50 per il passaporto ordinario.  Il versamento va effettuato esclusivamente presso gli uffici postali di Posteitaliane mediante bollettino di conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del tesoro, in distribuzione presso gli uffici postali di Posteitaliane. 
  • Il bollettino postale dovrà riportare nello spazio “eseguito da” i dati dell’intestatario del passaporto anche se minore e nella causale dovrà esser scritta la dicitura “importo per il rilascio del passaporto elettronico”.
  • Non saranno accettati bollettini in bianco, bonifici, giroconti ed altre tipologie di versamenti.
  • Un contrassegno amministrativo da € 73,50 (da richiedere in una rivendita di valori bollati o tabaccaio) . L'importo è cambiato dal 24 Giugno 2014 con la conversione in Legge del decreto Irpef.Va acquistato per il rilascio del passaporto ordinario, anche per quello dei minori.

Dal 24 giugno 2014 è abolita la tassa annuale del passaporto ordinario da € 40,29. Pertanto tutti i passaporti, anche quelli già emessi, saranno validi fino alla data di scadenza riportata all'interno del documento per tutti i viaggi, inclusi quelli extra UE, senza che sia più necessario pagare la tassa annuale da € 40,29.

Rilascio del passaporto, come e dove presentare la domanda

Consultate il sito di Agenda passaporto il servizio della Polizia di Stato per richiedere online il passaporto e per prenotare ora data e luogo per presentare la domanda eliminando le lunghe attese negli uffici di polizia. 

Se le date disponibili online sono terminate e ci sono urgenze adeguatamente motivate (lavoro, salute e studio) potete rivolgervi direttamente alla vostra Questura o Commissariato

La domanda per il rilascio (fate attenzione a compilare quella che occorre scegliendo tra il modulo per i maggiorenni e quello per i minorenni) può essere presentata presso i seguenti uffici del luogo di residenza o di domicilio o di dimora:

  • la Questura
  • l'ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza
  • la stazione dei Carabinieri (per le impronte digitali, se previste, il cittadino si dovrà recare presso la questura o commissariato anche in tempi differiti)

Chi intende richiedere il passaporto presso il luogo di domicilio e non presso quello di residenza, deve tenere presente che per effettuare correttamente i controlli previsti dalla legge ci sono alcune condizioni ed in particolare la dimostrazione del domicilio o dimora in comune diverso da quello di residenza e le ragioni che giustifichino il perché non ci si rechi alla Questura di residenza per richiedere il passaporto.

Soprattutto va considerato che si allungheranno i tempi di rilascio poiché lo stesso sarà subordinato al nulla osta al rilascio che dovrà essere richiesto alla Questura di residenza.

I minorenni devono dotarsi di un passaporto individuale e pertanto non sarà più possibile per il genitore iscrivere il figlio minore sul proprio passaporto.

Tutte le informazioni relative ai lasciapassare per i minori si potranno trovare al seguente indirizzo. 

Servizio passaporti a domicilio: come funziona

Dal 27 ottobre 2014 prende il via su scala nazionale il servizio Passaporti a domicilio dove al cittadino che ne fa richiesta, grazie ad una convenzione con Poste Italiane, il documento emesso verrà recapitato a domicilio con un costo di € 9,05 da pagare in contrassegno al momento della consegna, ovvero direttamente all'incaricato di Poste Italiane.

Vediamo come funziona:

  • al cittadino che intende fruire del servizio la Questura o commissariato consegna una busta di Poste Italiane che deve compilare e consegnare sul posto all'Ufficio passaporti, riportando in particolare le informazioni relative al domicilio presso cui si desidera ricevere il documento.
  • al cittadino viene consegnata una stampa della ricevuta che contiene anche il numero della busta in modo che potrà tracciare la spedizione sul portale Poste Italiane
  • In caso di mancata consegna:
  • in caso di assenza del destinatario verrà lasciato un avviso di mancata consegna e decorsi 30 giorni senza ritiro il documento sarà riconsegnato all'Ufficio passaporti emittente. Per il ritiro alla Posta entro i 30 giorni vale la procedura standard per il ritiro di posta registrata (riconoscimento del destinatario o di altra persona con delega e fotocopia del documento firmata)
  • in caso di indirizzo errato Poste Italiane riconsegnerà il documento all'Ufficio passaporti emittente
  • in caso di smarrimento della busta Poste Italiane rimborserà € 50 al cittadino, che dovrà pagare unicamente il bollettino di € 42,50 per ottenere un nuovo libretto

Passaporto: come ottenere il duplicato
 

In caso di smarrimento, furto o esaurimento pagine se ne può richiedere uno nuovo che avrà validità 10 anni.  Se la domanda viene effettuata in seguito a smarrimento o furto è necessario allegare la relativa denuncia. Se la richiesta è presentata in seguito a deterioramento è necessario consegnare il vecchio passaporto.

Per il duplicato del passaporto, oltre alla domanda è necessario allegare i seguenti documenti:

  • 2 foto formato tessera identiche e recenti;
  • 1 contrassegno telematico da € 40,29;
  • 1 ricevuta di versamento € 42.50 per il libretto a 48 pagine (chiedere la disponibilità presso la propria questura). Il versamento va effettuato esclusivamente mediante bollettino di conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell'economia e delle finanze - Dipartimento del tesoro. La causale è: "importo per il rilascio del passaporto elettronico";
  • assenso del coniuge/convivente se riguarda figli minori.

Passaporto: a chi rivolgersi per ottenere il duplicato a Torino
 

Se si ha già un passaporto e se ne richiede uno nuovo a causa di deterioramento o scadenza di validità, con la documentazione deve essere consegnato il vecchio documento. In caso di richiesta di nuovo passaporto per smarrimento o furto deve essere presentata la relativa denuncia.  A chi desidera riavere indietro il vecchio passaporto scaduto suggeriamo di farne domanda al momento della presentazione dell'istanza per ottenere il nuovo documento.
Portare con sé anche la stampa della ricevuta che viene inviata dal sistema dopo la registrazione al sito Agenda passaporto

Si ricorda che le impronte digitali possono essere acquisite solo presso gli uffici della Polizia di Stato anche in tempi differiti rispetto alla presentazione dell'istanza, e che sono trattenute solo per il tempo strettamente necessario alla lavorazione del documento. Poi una volta emesso sono cancellate.

Per il rilascio di nuovo passaporto, a causa di deterioramento o scadenza di validità, con la documentazione deve essere consegnato il vecchio passaporto.

Se il passaporto viene smarrito, rubato o le pagine sono esaurite, non sarà possibile rilasciare un duplicato ma il cittadino dovrà richiedere un nuovo passaporto.

In tutti i casi è necessaria quindi la stessa documentazione richiesta per il rilascio ovvero le foto, il bollettino, il contributo amministrativo da € 73,50 sotto forma di contrassegno telematico e se necessario i vari moduli di assenso.

Bisogna considerare che:

  • In caso di smarrimento o furto è necessario esibire la relativa denuncia
  • se si richiede un nuovo passaporto per deterioramento, si deve riconsegnare il vecchio passaorto che sarà annullato e restituito con il nuovo documento (quindi se con il vecchio documento ci sono dei visti ancora validi questi potranno essere presentati in frontiera esibendo anche il vecchio passaporto)

La domanda (attenzione a scegliere quella per maggioenni o minorenni a seconda della necessità) può essere presentata presso:

  • Questura Centrale - Ufficio Passaporti - piazza Cesare Augusto 5 - Tel. 011 4647464 - 011 4647474
  • Commissariati Polizia di Stato
  • La stazione dei Carabinieri
  • Comune di residenza

Per richiedere il rilascio/rinnovo:

Questura Centrale - Ufficio Passaporti: da lunedì al venerdì 09.00 -13.00; martedì e giovedì 15.30 - 17.30

Per informazioni:

Questura Centrale - Tel. 011 4647461 - 011 4647474 - 011 4647469

da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 13.00.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le impronte digitali sono acquisite soltanto presso le questure o presso i commissariati. Pertanto chi intende consegnare la domanda in uffici diversi da questi deve mettere in preventivo questo ulteriore passaggio realizzabile anche in data differita rispetto alla consegna della domanda di passaporto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Omicidio-suicidio: uccide la moglie che si stava separando da lui e poi se stesso

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Suv impazzito travolge cinque pedoni davanti a un déhors: morta una donna

  • Blocchi auto per 37 comuni dal 1 ottobre 2020: varato il regolamento

  • La porta di casa è bloccata e la proprietaria non può entrare: la polizia trova un uomo che dorme all'interno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento