menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
immagine di repertorio

immagine di repertorio

Modulistica Dia/Scia: quando e come presentare la domanda a Torino

Vediamo come fare

La Dia è la dichiarazione di inizio attività ed è un documento che consente di effettuare lavori di manutenzione straordinaria in un immobile. Una volta trascorso il termine di 30 giorni dalla presentazione dell'istanza con i relativi documenti allegati è possibile effettuare interventi come lavori sulle tramezzature interne, fusione di unità immobiliari, sostituzione di impianti elettrici, idrici e fognanti, impianti autonomi di riscaldamento, frazionamento di unità immobiliari che non comporti il cambio di destinazione d’uso, ecc.

Scia: la segnalazione di inizio attività

Negli ultimi anni, tuttavia, nell'ottica della semplificazione burocratica, tutte le forme di ristrutturazione sono soggette a Scia, ossia la segnalazione certificata di inizio attività che consente di iniziare l'attività senza la necessità di attendere la scadenza di alcun termine. A questa dichiarazione, per consentire le verifiche di competenza da parte dell'Amministrazione, devono essere allegate:

  • le attestazioni di tecnici abilitati;
  • gli elaborati progettuali.
  • Documenti da allegare alla Scia
  • 1 copia della relazione tecnica
  • 1 copia stralcio a colori degli strumenti urbanistici vigenti indicante l'area d'intervento, timbrata e firmata
  • 1 copia della documentazione fotografica a colori  dello stato di fatto, idonea ad una chiara e completa comprensione della situazione esistente, timbrata e firmata (da non presentare obbligatoriamente in caso di variante)
  • 1 copia elaborati grafici relativi allo stato di fatto, di progetto e stato comparativo, comprensivi di planimetria catastale aggiornata, timbrati e firmati anche da tutti gli aventi titolo.

Nel caso di interventi in zona A, per gli edifici soggetti a restauro e risanamento, gli elaborati grafici saranno in scala 1:50 e i progetti devono contenere:

  • relazione storico illustrativa delle opere esistenti;
  • rilievo dei dettagli costruttivi esistenti (strutture verticali, strutture orizzontali, coperture, scale, portici, logge, aperture, ecc.) di particolare valore storico o architettonico;
  • documentazione fotografica estesa anche agli elementi di interesse storico o architettonico esterni e interni all’edificio nonché alle loro relazioni con gli edifici circostanti;
  • N.B. Nei casi di insegne d'esercizio, occorre produrre 1 copia in più degli elaborati.


Dove presentare la Scia a Torino

Per tutte le informazioni relativa alla presentazione della Scia nel Comune di Torino il suggerimento è quello di collegarsi al sito dello Sportello Unico per l'Edilizia, dove è possibile reperire tutta la documentazione necessaria.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento