Green Via Antico Filatoio

Collegno vince il bando del Ministero: riforesterà 120mila metri quadrati di territorio

Undicimila i nuovi alberi piantati

Collegno riforesterà 120mila metri quadrati di territorio. Undicimila nuovi alberi piantati in tutto - di cui metà su aree di proprietà comunale e metà su aree di proprietà privata - Campo Volo -, per arrivare tra 25 anni a 300 alberi per ogni ettaro. Sono queste le aspettative con cui la Città di Collegno ha aderito al progetto della Città Metropolitana di Torino e con cui ha vinto il bando del Ministero della Transizione Ecologica.

"Le nuove foreste metropolitane - ha dichiarato l'assessore all'Ambiente, Enrico Manfredi - saranno un utile strumento per contrastare l'inquinamento atmosferico, assorbire carbonio e mitigare gli effetti del cambiamento climatico, che anche in questi giorni stanno dimostrando i loro terribili effetti in tutta Europa. Le aree di proprietà comunale in Collegno sono sei. In qualità di Comune capofila della Zona Naturale di Salvaguardia (ZNS) della Dora Riparia ci siamo fatti promotori della divulgazione del bando per partecipare con un progetto di area vasta e siamo riusciti  a vincere con Collegno e Avigliana, che hanno messo a disposizione le loro aree alla Città metropolitana".

Soddisfazione per il progetto del Campo Volo

La piantumazione sarà effettuata con approccio naturalistico forestale, puntando sulla competizione fra le stesse essenze, arrivando alla selezione degli alberi più forti e sani, in grado di massimizzare lo stato di salute della futura foresta. I lotti comunali proposti da Collegno per la riforestazione sono l'area di fronte alla Cascina Canonica, la zona limitrofa al Cascinotto, alcuni terreni in Via Antico Filatoio e via San Martino, i lotti adiacenti al giardino Vassallo in Strada della Varda e alcune aree in via Sebusto. A queste aree pubbliche si aggiungono circa 60.000 mq del Campo Volo di proprietà della Bipielle Real Estate, di cui l'amministrazione comunale ha acquisito la disponibilità per questo straordinario progetto.

"Un risultato che possiamo definire epocale e di valore intergenerazionale - ha detto il sindaco di Collegno, Francesco Casciano - , ricordiamo che la terra l'abbiamo in prestito dai nostri figli.  L’impegno di Collegno per fare la sua parte  per migliorare l’ambiente e la qualità dell’aria deve essere chiara e inequivocabile. Gli alberi che pianteremo con questa candidatura porteranno ad un considerevole apporto ambientale, nel complesso si stima che a 18 anni di età, il rimboschimento consentirà di stoccare 7.560 tonnellate di CO2 equivalenti, pari alle emissioni di circa 18.300 automobili".

Il primo cittadino ha poi voluto esprimere la sua soddisfazione per il progetto del Campo Volo: "Un plauso particolare alla scelta di Bipielle di candidare parte del Campo Volo alla forestazione condividendo quanto sostenuto dall'Amministrazione: il Campo Volo è un prezioso bene comune, valorizzarlo ambientalmente è una opzione di grande valore civile e morale, l'Istituto bancario ne può orgogliosamente rivendicare la scelta".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collegno vince il bando del Ministero: riforesterà 120mila metri quadrati di territorio

TorinoToday è in caricamento